La piscina sempre più centro del benessere

Accordo tra comune e piscina per promuovere corsi di nuoto e danza anche nelle scuole. Sconti per tutte le associazioni sportive della città. Quasi duemila gli abbonati in pochi mesi

Comune e piscina di Tradate per promuovere lo sport, per adulti, ma soprattutto per le giovani generazioni. Lunedì mattina sono state presentate al neonato impianto natatorio, una serie di iniziative per far meglio conoscere, e quindi condividere, la piscina della città. Ed ecco quindi l’ampliamento dello sconto del 10 per cento su tutti i servizi offerti dalla struttura (tessere, corsi e quant’altro), sconto già presente per tutti i tradatesi, destinato alle associazioni sportive della città. Inoltre, corsi di danza per bambini a partire dai 4 anni: danza classica, moderna, funky e famous, che comprende anche musical.

Oltre 1.700 gli abbonati fino ad oggi e si prevede che saranno due mila entro la fine dell’anno. «È bello vedere come ogni giorni ci sia gente nuova che viene a conoscere la piscina – spiega soddisfatto il sindaco Stefano Candiani, tra i fautori della nuova struttura dopo “l’arrembaggio” del precedente progetto le cui cause con l’impresa appaltatrice avevano bloccato il tutto per almeno cinque anni -. Oggi ci troviamo di fronte a una struttura completa, in grado di offrire un vero servizio per i cittadini di tutte le età. È naturale pensare in grande, ovvero che Tradate sia un polo che attrae anche gente di altri paesi. Ma è proprio questo che permette di pagare questo genere di servizio ai nostri cittadini, mantenendo costi contenuti».

«La stagione è iniziata d’estate, approfittando del solarium esterno – spiega Mario Cacciapaglia della Swim planet, la società che gestisce la struttura -. L’attività è ora entrata nel vivo con corsi di tuo libero, fitness, danza. E gli abbonato sono persone che vengono almeno due o tre volte a settimana a praticare sport da noi. In questi giorni abbiamo iniziato a farci conoscere nelle scuole di tutte le età, da tutti i 6 mila studenti di ogni grado».
Tante le novità anche rispetto alle occasioni che fanno della piscina un centro di qualità: «Oltre ai corsi per assistenti bagnanti, già iniziati in questi giorni – prosegue Cacciapaglia -, è stato attivato in collaborazione con l’associazione Tradate Nuoto, anche il corso di pre-agonistica e agonistica. E i campionati di queste categorie sfrutteranno anche la piscina di Tradate per le gare».

«Chissà che nel futuro, magari nei prossimi due anni – prosegue ammiccante il sindaco di Tradate – la piscina non cresca ancora con nuove offerte e servizi». Il riferimento è all’idea di creare due vasche esterne all’aperto, dotate di spogliatoi e tutto l’occorrente per far fruire il posto anche d’estate. «Il centro sportivo di Tradate può diventare un vero e proprio polo per tutta la provincia – conclude -. Cresciuto negli anni ha assunte sempre più importanza, dal calcio, al rugby, al tennis, all’atletica. Può diventare un vero e proprio centro sportivo organizzato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.