La Regione rinvia il disegno di legge sugli orari dei negozi

Soddisfatta Confesercenti: “E’ avvenuto grazie alla nostra mobilitazione”

Riceviamo e pubblichiamo

“Il Pdl 0199: Normative in materia di orari degli esercizi commerciali”, licenziato dalla IV commissione consigliare “Attività Produttive”, è approdato ieri in Consiglio Regionale per la definitiva approvazione.

Dopo un anno di controverse discussioni ed audizioni delle parti interessate a nulla sembrava fosse valsa l’azione solitaria messa in campo da Confesercenti per denunciare apertamente le contraddizioni di una maggioranza che dichiara di voler sostenere:

-           la rivitalizzazione dei negozi di vicinato, con particolare riferimenti a quelli localizzati nei” centri commerciali naturali” dei centri storici;

-           la permanenza dei negozi nelle località montane e non solo per contrastare la desertificazione del servizio commerciale di prossimità, con particolare riferimento alle esigenze della popolazione anziana;

-           la riduzione del congestionamento del traffico veicolare privato, fortemente incentivato dall’attrattività dei centri della Gdo, normalmente localizzati in zone periferiche ed in coincidenza degli svincoli delle grandi reti viarie;

e poi, senza alcun pudore, consegna alla Gdo un insperato regalo in termini di aperture domenicali e festive, sacrificando definitivamente le residue speranze di futuro per la rete commerciale di vicinato, accentuando i rischi di desertificazione dei centri storici delle città.

Apprendiamo invece con piacere che il Consiglio Regionale, su richiesta del Presidente della IV Commissione, Carlo Saffioti, grazie alla mobilitazione di tutti i Consiglieri Regionali di Opposizione e, di numerosi rappresentanti dei Gruppi di Maggioranza, ha deciso di ritirare il provvedimento dall’ordine del giorno.

Si tratta di un primo ed importante risultato che ci pare di poter dire, per quanto attiene al ruolo delle organizzazioni di categoria, vada ascritto unicamente ed esclusivamente alla nostra associazione che in questi mesi ed in queste ultime settimane in particolare, si è fortemente impegnata per contrastare il provvedimento in difesa e a tutela degli interessi delle PMI del commercio.

Un risultato che ci sprona a proseguire con rinnovata determinazione lungo il cammino intrapreso, certi di poter concorrere fattivamente a determinare una scelta condivisa ed equilibrata per tutti i soggetti della rete distributiva commerciale in Lombardia.”

Per questo chiediamo al Consiglio Regionale ed a tutti gli Eletti di rinviare il provvedimento sopra citato alla Commissione competente, in modo tale che questa possa rielaborare il testo in virtù degli emendamenti presentati e nel contempo possa promuovere ulteriori audizioni con le Parti Sociali.

 

 La Giunta della Confesercenti Provinciale di Varese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.