Legambiente: “Stop alle auto inquinanti, ma i controlli non ci sono”

La proposta dell'associazione ambientalista: usare i varchi dell'ecopass milanese per monitorare l'area e multare chi inquina

Parte oggi e fino ad aprile lo stop di 300 mila vecchie auto nella zona critica A1 della Lombardia contro lo smog. Su disposizione della Regione Lombardia in 210 comuni delle province di Milano, Brescia Bergamo, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia e Varese, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 non potranno più circolare gli Euro 0, i Diesel Euro 1 e i ciclomotori a due tempi Euro 0.

«La nostra preoccupazione – spiega Andrea Poggio vicedirettore nazionale di Legambiente – è capire chi controllerà che queste auto non circolino davvero. Dal piano antismog non emergono particolari disposizioni in merito. E’ vero che il blocco è stato ampliato da cinque a sei mesi e dalle sole auto euro 0 ai diesel euro 1. Senza adeguati controlli però questo provvedimento rischia di essere totalmente inutile. Noi proponiamo a questo scopo l’uso dei varchi di controllo con le telecamere entrate in funzione al centro di Milano e chiediamo l’installazione di analoghe forme di monitoraggio su tutta l’area critica anche in vista di un’estensione dei sistemi di pedaggio in tutta l’area metropolitana».

Secondo Legambiente lo scopo del piano antismog dovrebbe essere disincentivare l’utilizzo dell’auto privata favorendo i mezzi pubblici attraverso un graduale allargamento dell’area interessata e un aumento dei costi per la circolazione in automobile. Questi aumenti dovrebbero poi compensare sistemi di trasporto pubblico eco-compatibile. Solo così si potrà risolvere l’annoso problema dello smog nella nostra regione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.