Maccagno recupera i suoi nuclei antichi

Pieni di fascino e storia sono al centro dell'attenzione dell'azione amministrativa per dare una nuova visione al turista che non sia solo lago


Maccagno non è solo lago. Appena si sale lungo le strade che si dipanano dalla statale c’è un mondo di frazioni che salgono verso la val veddasca abbarbicate sui pendii scoscesi. Così il comune di Maccagno continua nel suo cammino di recupero e restauro di questi nuclei antichi suggestivi e affascinanti. Le ultime due tappe di questo percorso costeranno al comune 750 mila euro per due interventi di grande importanza. La frazione di Musignano avrà una nuova pavimentazione per la sua piazza e le sue strade per un costo di 500 mila euro. Si tratta di un importante investimento che l’amministrazione ha deliberato in giunta proprio in questi giorni. L’altro importante intervento riguarda il recupero di un’antica via crucis che si snoda verso Veddo, frazione di Veddasca, e la cosiddetta "strada dei buoi", un sentiero nei boschi utilizzato in passato e oggi quasi dimenticato. L’amministrazione spenderà per questi due progetti 250 mila euro. La splendida località del lago Maggiore cerca di farsi sempre più bella per il prossimo futuro fatto in gran parte di turismo come il presente.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.