Magic Star, gli arresti “contestati” finiscono in cassazione

Nuovo ricorso dei legali dei cartomanti per chiudere l'assurda vicenda nata da un vizio di forma

Nuova istanza di scarcerazione per Enzo Cugnasco e Graziella Panella, rispettivamente titolare del marchio di cartomanzia Magic Star e volto pubblico della società. Cugnasco si trova in carcere ai Miogni dallo scorso agosto, mentre la convivente si trova ora agli arresti domiciliari. La vicenda, nel merito, non ha subito variazioni, i due sono indagati per vari reati tra cui associazione per delinquere e truffa, legata alla attività della Magic Star, giudicate dall’accusa veri e propri raggiri con richieste di denaro indebite e minacce. Arrestati dopo aver violato le consegne di una prima ordinanza che li destinava ai domiciliari, sono poi stati scarcerati per un errore del tribunale del riesame che ha generato una serie di ricorsi e controricorsi a cascata. Fino a oggi, con Cugnasco ancora dietro le sbarre e la Panella a casa. Il legale Fabrizio Busignani, che affianaca Alberto Zanzi nella difesa ha fatto l’ennesimo ricorso in cassazione e chiede dunque una pronuncia definitiva sulla intricata vineda nata da un errore formale nella convocazione delle udienze del riesame.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.