“Malpensa-Boffalora completa entro fine marzo”

I dirigenti dell'Anas: "Abbiamo risolto tutte le interferenze e accelerato i lavori, stiamo recuperando il ritardo accumulato"

Anas conferma: la scadenza di fine marzo sarà rispettata per la Malpensa-Boffalora. I lavori procedono regolarmente e la Adanti, che li conduce, conta di poter consegnare l’opera per il 31 marzo 2008. «La superstrada veloce Malpensa-Boffalora che collegherà l’Aeroporto di Malpensa al casello di Marcallo Mesero della A4 Milano-Torino e all’ex strada statale 11 ‘Padana Superiore’ sarà completata entro marzo 2008, nel rispetto del protocollo d’intesa ‘per l’accessibilità ferroviaria e autostradale all’aeroporto internazionale di Malpensa’, siglato lo scorso 26 marzo». Così, il direttore centrale delle Nuove Costruzioni dell’Anas, Gavino Coratza, presente in rappresentanza del Presidente dell’Anas Pietro Ciucci nel corso della visita che si è tenuta oggi sul cantiere.
«L’arteria è importante sia per Malpensa, che vedrà velocizzati i collegamenti con molte zone di Lombardia e Piemonte (in particolare Novara e Torino), sia per i cittadini e le imprese del territorio. La superstrada consentirà poi di realizzare un collegamento alternativo tra Milano e l’aeroporto, alleggerendo il traffico sull’Autolaghi, che rappresenta fino ad oggi l’unica via di accesso a Malpensa per chi proviene dal capoluogo lombardo».
A
l momento, i lavori sono giunti al 68% circa dell’importo contrattuale previsto. Ma soprattutto, Anas conferma che è stata ultimata la rimozione di tutte le interferenze presenti sul tracciato principale, mentre lungo la viabilità secondaria è ancora presente una sola interferenza, in corso di risoluzione.
«L’iter di questa opera è stato particolarmente complesso – ha continuato il direttore centrale – a causa delle numerose interferenze e dei ricorsi avverso le procedure espropriative, ma il nuovo management aziendale, consapevole dell’importanza dei lavori affidatigli dal Governo nazionale, ha accelerato i lavori e, anche grazie alla positiva collaborazione con la Regione Lombardia e gli Enti locali, stiamo recuperando il ritardo».
Nel dettaglio dei lavori, riferisce Anas, sono stati realizzati l’intero tratto in trincea e la quasi totalità dei rilevati del corpo stradale; sono state ultimate tutte le opere d’arte (gallerie artificiali, sottopassi e sovrappassi) con la sola esclusione di un sottopasso sulla viabilità secondaria a causa della presenza dell’interferenza, non prevista ma ormai risolta; sono state ultimate tutte le opere minori, compreso il ripristino di tutta la rete irrigua e fognaria interferente; è in corso di completamento la realizzazione della rete di smaltimento delle acque pluviali del piano viabile; è in fase avanzata la realizzazione della sovrastruttura e della pavimentazione stradale, degli impianti di illuminazione di gallerie e svincoli, della segnaletica verticale lungo la viabilità secondaria, in parte già aperta al traffico locale, e dei guard-rail.
La superstrada sarà lunga circa 18,600 km, oltre a circa 10 km di viabilità secondaria; avrà due corsie per senso di marcia e attraverserà i Comuni di Lonate Pozzolo, Vanzaghello, Castano Primo, Buscate, Cuggiono, Mesero, Inveruno, Boffalora, Marcallo con Casone e Magenta. I lavori di costruzione del collegamento stradale comportano un investimento complessivo di 208.560.020 euro di cui 134.439.600,58 euro per lavori.
Il progetto comprende 16 gallerie artificiali; 8 svincoli; 2 viadotti e 16 sottopassi per il mantenimento della continuità della viabilità locale e un attraversamento del canale torrente Arno.

Galleria fotografica

Un piccolo tour delle "grandi opere" 4 di 21
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Un piccolo tour delle "grandi opere" 4 di 21

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.