Montagna: “Dalla Regione parta una difesa degli enti locali”

Così Guido Galperti , capogruppo regionale della Margherita-Ulivo

Astenuti pur condividendo l’impianto del progetto di legge a favore della montagna . E soprattutto perplessi “rispetto ai tentativi in atto in sede nazionale, romana, di risanare i conti dello Stato tagliando i consiglieri co munali dei piccoli comuni, delle comunità montane, dei consigli provinciali”. Guido Galperti , capogruppo regionale della Margherita-Ulivo , non ha usato mezzi termini oggi, mercoledì 3 ottobre 2007, durante il consiglio regionale che discuteva il Pdl “Interventi regionali in favore della popolazione dei territori montani”.  

“Credo che l’ufficio di presidenza del consiglio regionale della Lombardia debba prendere posizione verso l’attacco alle autonomie locali che sono considerate il vero peso economico dei costi della politica – ha proseguito Galperti –. Invece, dovremmo iniziare a tagliare ministri, viceministri , sottosegretari, auto blu, consiglieri di enti e fondazioni”.

Toccare i piccoli enti locali, ha concluso il capogruppo, “tagliando magari poche unità su un numero già esiguo di consiglieri e sicuramente impoverendo le opposizioni, significa un indebolimento della democrazia e una diminuzione dei margini di partecipazione e libertà”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.