Napoli, Avellino e Varese inchiodate a quota zero

Tre le squadre imbattute nel massimo campionato: Siena, la sorpresa Cantù e Rieti che ha una partita in meno e domenica sfida la Cimberio

Continuano le sorprese nella terza giornata del campionato di pallacanestro, la prima infrasettimanale. Negli anticipi due grossi colpi esterni: cadono Milano e Fortitudo (ex capolista), vincono meritatamente Teramo e Scafati. (79-84 e 73-80 i finali).

Nel big match di giovedì, Roma vince 80-69 contro Napoli, che sprofonda in fondo alla classifica, assieme ad Avellino e, purtroppo, Varese.
La partita dei biancorossi a Treviso (78-63 per i locali) è inguardabile nei primi 15 minuti (40-18 per i verdi, massimo vantaggio); l’anima del tentativo fallito di rimonta, (52-58 la distanza minima) è Passera (16 punti e 23 di valutazione). Bene per Treviso sono Johnson (19 punti) e Mensah-Bansu (25 di valutazione). Tra i varesini è rientrato Galanda, autore di una prova positiva (14, sia in punti che in valutazione); male Melvin (0/4 da tre) e Hodge. 
Le capoliste sono due: Siena che batte senza problemi Montegranaro dopo un primo quarto difficile (17-22 esterno) e la sorpresa Cantù, che  vince 92-89 a Capo d’Orlando (ancora senza Pozzecco) grazie a Brown (20 punti e 30 di valutazione, il migliore con un differenziale di +10).

Se la sponda fortitudina di Bologna piange, quella virtussina ride: i vice campioni d’Italia vincono 85-72 sul campo di Avellino, in una gara dominata dal primo minuto. I migliori sono Smith per Avellino e Spencer per Bologna. Oltre a Cantù e Siena, l’altra  squadra imbattuta della serie A è la neopromossa Rieti (prossimo avversario, a Masnago), che ha battuto 91-67 Biella. Tra i piemontesi, il top scorer è Cinciarini con 12 punti. Per Rieti, da tenere d’occhio Finley (17 punti, 21 di valutazione). Infine, altra trasferta sfortunata per Pesaro, che perde 75-68 a Udine, dopo un primo quarto condotto 23-17.

Miglior realizzatore di giornata l’ex Castelletto Ticino Diener di Capo d’Orlando (26 punti), migliore in valutazione Brown (Cantù, 30). Sempre pochi gli italiani protagonisti: nel tabellino dei migliori finiscono solo Ress (Siena) e poi il trio di fondoclassifica Malaventura (Napoli), Cinciarini (Biella) e Passera (Varese).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.