“Necessario privatizzare gli stadi”: anche il Varese a convegno

Appuntamento a Bergamo con molti grandi nomi del mondo del calcio. Per il club ci sarà il segretario Dibrogni. Ricorso contro la multa per la svastica sugli spalti

Ci sarà anche una rappresentanza del Varese 1910 e più precisamente il segretario generale biancorosso Massimiliano Dibrogni al convegno che si terrà domani, venerdì 26 ottobre, a Bergamo intitolato "Privatizzare gli stadi, una necessità".

Quello organizzato dall’Atalanta sarà un incontro ad alti livelli e vedrà tra i protagonisti sia uomini del mondo dello sport sia esponenti della politica che discuteranno su un tema che, come si vede, non è caldo solo nella Città Giardino. Tra gli altri prenderanno parte al convegno il presidente della Figc Giancarlo Abete, quello della Lega Calcio Antonio Matarrese, Luca Pancalli, Riccardo Garrone, Adriano Galliani, Angelomario Moratti, Claudio Lotto, Tommaso Ghirardi, il ct campione del mondo Marcello Lippi e il sottosegretario Giovanni Lolli. La presenza di Dibrogni e del Varese non è casuale: come noto la famiglia Sogliano, proprietaria del club biancorosso, ha presentato da ormai due anni un progetto per un nuovo stadio per il quale si attende una risposta dall’amministrazione di Palazzo Estense.

Intanto il Varese ha preannunciato ricorso contro la multa di 5.000 euro comminata dal giudice sportivo per l’esposizione da parte dei tifosi di una bandiera tricolore "corredata" di una svastica. Simbolo che in realtà non sarebbe tale, bensì una "runa" utilizzata come segno distintivo del gruppo ultras Blood and Honour. Inoltre – fa sapere la società biancorossa – tutto il materiale introdotto sulle tribune dello stadio è stato controllato preventivamente dalle forze dell’ordine e quindi ammesso alle tribune.
L’altro ieri anche il Legnano aveva fatto ricorso per un’ammeda simile, ovvero i cori razzisti dei propri tifosi. Un fatto di per sé deplorevole, che però è difficile sia accaduto visto che la squadra avversaria (la Cremonese) non aveva in formazione nessun giocatore di colore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.