Nel 2008 i lavori per la riqualificazione della Bozza

L'amministrazione punta su strade, acquedotto e nuovi piani di lottizzazione: ecco com'è andato l'ultimo consiglio comunale

E’ stata ufficialmente consegnata la fascia di Sindaco all’ex primo cittadino di Besozzo, che durante il Consiglio comunale di giugno era assente perché ancora convalescente. Fausto Brunella aveva espresso questo desiderio in ricordo di un decennio alla guida del paese. "Sono onorato di avere la fascia non come simbolo di potere, come qualcuno ha insinuato, ma di servizio" ha commentato l’attuale vice di Fabio Rizzi durante la seduta di lunedì 1° ottobre 2007.
La ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e la verifica degli equilibri finanziari per l’anno 2007 è stata approvata con i voti favorevoli della maggioranza. Il ragioniere Umberto Paglia ha esposto la situazione di Besozzo, Comune virtuoso che, grazie a sapienti equilibrismi, riesce a mantenersi all’interno dei vincoli imposti dal patto di stabilità imposti dalla legge finanziaria. 
Tra gli interventi approvati e affidati ci sono 150 mila euro per l’acquedotto che congiunge la frazione di Cardana con Bogno, 200 mila per le strade, a cui si aggiungono altri 100 per le strade bianche. Sono già inoltre iniziati i lavori di rifacimento per il 4° lotto del teatro Duse e per il marciapiede in beola davanti la palazzo comunale.
La lista Vivere Besozzo, all’opposizione, ha votato contro motivando la propria distanza dalle scelte dell’Amministrazione che, spiega Angelo Binda "Presta attenzione solo a quello che si vede" e aggiunge "Mi aspettavo un ricognizione sullo stato di attuazione di tutti gli assessorati, non solo di quello alle opere pubbliche e urbanistica." Il capogruppo lamenta la mancanza di trasparenza nell’operato dell’Amministrazione: "non basta esporre cifre e riferimenti di legge ai consiglieri, sarebbe opportuno che anche il Foglio notizie riportasse le scelte dell’Amministrazione”.

Il consigliere Riccardo Del Torchio obietta che era stato promesso in campagna elettorale la risistemazione del parco giochi di via Milano e ad inizio ottobre non è stato fatto ancora nulla. "Si è persa un’estate senza far divertire i nostri bambini. "
Verrà presentato entro la fine di dicembre il progetto per la risistemazione dell’area della Bozza, il territorio di Besozzo lungo la sponda del lago Maggiore: il canneto è infatti uno dei pochi tuttora esistenti sul Verbano. Grazie al contributo 17.450 mila euro della Provincia di Varese per la valorizzazione turistica della sponda del lago verranno realizzati due punti di osservazione, uno a terra ed uno fronte lago. Verranno tracciati dei percorsi per raggiungere il sentiero verde di Monvalle che prosegue poi fino a Laveno. E’ prevista la presentazione del progetto entro la fine dell’anno e il termine dei lavori entro marzo 2008.
Binda chiede al Sindaco spiegazioni riguardo alle notizie circolanti sulla stampa locale di una sua possibile nomina in consiglio regionale. Fabio Rizzi risponde: “è prematuro prendere delle decisioni e non abbiamo ancora fatto valutazioni interne. Prenderemo comunque la decisione che salvaguarderà al meglio il Comune di Besozzo."

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.