Nicoletti: “Vogliamo la riforma delle circoscrizioni”

Un intervento del leader di Movimento Libero per ricordare il problema del decentramento, da affrontare al più presto all'interno delle commissioni comunali competenti

Riceviamo e pubblichiamo:

Alessio Nicoletti, leader di Movimento Libero, ricorda che la riforma del decentramento deve essere affrontata immediatamente dalla commissioni comunali competenti, dopo l’approvazione, avvenuta il 5 luglio scorso da parte del Consiglio Comunale, di una mozione presentata da Movimento Libero.
“Abbiamo già provveduto- spiega Nicoletti- a sollecitare il presidente della commissione perché inizi quel percorso di riforma della Circoscrizioni che da più parti è stato indicato. Vogliamo ricordare che non è una possibilità, ma è un obbligo convocare immediatamente la commissione per discuterne, dopo l’approvazione da parte del Consiglio Comunale della nostra mozione sulla riforma del decentramento.
Ci aspettiamo, almeno su questo argomento, che non si continui a tergiversare come fatto fino ad oggi.”
Nel testo si richiedeva, infatti, l’immediata convocazione delle commissioni competenti per dare il via al percorso di riforma del decentramento amministrativo e di rendere partecipi di questo percorso le Circoscrizioni stesse.
 “Un’accelerazione doverosa- continua Nicoletti- rispetto ad una riforma necessaria. A nostro giudizio il lavoro della commissione dovrà partire da un quesito: le Circoscrizioni di decentramento sono ancora necessarie a Varese? Se sì, bisogna capire come migliorarne la funzionalità. Dal numero, per noi sei sono troppe, alle competenze, come saper incidere direttamente sui piccoli problemi della popolazione. Altrimenti, si può addirittura pensare di scioglierle.
Sarà un lavoro importante-conclude Nicoletti- che grazie all’approvazione della nostra mozione avrà quella necessaria accelerazione.”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.