Nuova configurazione degli MB-339CD

Aermacchi stipula un contratto da 41,2 milioni di euro con l’Aeronautica Militare Italiana

Alenia Aermacchi, Società del gruppo Finmeccanica, l’11 ottobre 2007 ha stipulato un contratto con il MINISTERO DIFESA per l’adeguamento alla configurazione 2° lotto di 14 velivoli d’addestramento avanzato MB-339CD, facenti parte del 1° Lotto già in dotazione all’Aeronautica Militare Italiana e forniti con un precedente contratto del 1995.

Il nuovo contratto ha un valore complessivo netto di 41,2 milioni di euro, avrà una durata di circa due anni e la consegna dei velivoli riconfigurati si concluderà entro il 2009, secondo un programma coordinato con l’Aeronautica Militare.

L’adeguamento dei 14 addestratori MB-339CD riguarda essenzialmente il sistema avionico, con interventi di adeguamento dei sistemi elettroavionici, di identificazione e localizzazione, di integrazione della capacità di visione notturna ed ogni altro intervento correttivo ed ispettivo programmato.

Con questo contratto l’Aeronautica Italiana potrà contare su una linea completa di velivoli da addestramento presso l’aeroporto militare di Lecce, nell’ottica della progressiva internazionalizzazione della base militare, che è tra le sedi candidate per AEJPT, il futuro sistema di addestramento dei piloti militari dei paesi europei.

Il contratto prevede inoltre un’attività di supporto logistico riguardante la gestione delle riparazioni di un numero selezionato di componenti del velivolo, eseguito direttamente presso la base del 61° Stormo di Lecce, dove gli MB-339CD sono operativi dal 1997.

Con tale supporto l’A.M. intende ottimizzare la capacità volativa dell’MB-339, integrando le proprie risorse logistiche con analoghe funzioni dell’industria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.