Palazzo Visconti, iniziata la messa in sicurezza dell’edificio

Si monta il ponteggio per sostenere le parti critiche della struttura. Intanto la Pro Loco ha attivato un conto corrente per la raccolta fondi necessaria al restauro

A pochi giorni dall’incendio che ha colpito palazzo Visconti, uno dei gioielli della nostra città, sono subito iniziati gli interventi per la messa in sicurezza della struttura. «Nei limiti del possibile – spiega l’assessore alle opere pubbliche, Dario Lucano – abbiamo agito con grande velocità. Ed è iniziata quella che viene detta in gergo la “messa in sicurezza” del palazzo, in modo che non debbano verificarsi altre perdite».

Infatti, a due settimane dall’incendio il Comune ha subito reperito una ditta specializzata che è già al lavoro per erigere una apposita impalcatura che permetterà di non peggiorare la situazione attuale, preservando la parte della struttura rimasta ancora integra, ed evitando ulteriori danni al

tetto, la sezione più colpita.
In un secondo momento si procederà ad altri interventi. «Quello che conta – aggiunge Lucano – è che palazzo Visconti non subisca ulteriori danni; ci avviciniamo alla stagione fredda e come già

affermato dal nostro sindaco, Pierluigi Gilli, era importante intervenire subito per tamponare

la situazione. Cosa che abbiamo immediatamente fatto, e a breve tutta l’impalcatura sarà costruita e operativa».

La locale sezione della Pro Loco, inoltre ha avviato una raccolta fondi presso la locale filiale del Credito valtellinese, sul numero di conto corrente simbolico: 28907. Indicando così la data in cui il rogo ha colpito il palazzo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.