Parte la campagna contro l’abbandono dei rifiuti

Al lavoro una “task force” per individuare chi getta la spazzatura lungo le strade e nei boschi

Da ieri (lunedì 8 ottobre) è ufficialmente partita la campagna “Se mi abbandoni ti rifiuto”, mirata a sensibilizzare la cittadinanza sull’abbandono rifiuti sul territorio comunale e nelle aree boschive. Da questa settimana, ogni lunedì verranno raccolti i sacchi e in seguito aperti dai responsabili del settore Servizi e qualità per il territorio, al cospetto di un agente di Polizia locale e del Direttore generale del Comune di Cardano al Campo. Si cercheranno così “indizi” sulla proprietà della spazzatura abbandonata per risalire al colpevole e inviare la sanzione di 206 euro così come prevista dall’articolo 29 del Regolamento Raccolta rifiuti.

Durante la prima “indagine” sono stati individuati due cittadini che presto riceveranno a domicilio una lettera insieme alla multa. L’esecutivo cardanese conferma così la linea dura contro chi non rispetta l’ambiente e abbandona deliberatamente i sacchi nei boschi e lungo le strade, un fenomeno che negli ultimi anni ha registrato una preoccupante crescita. 

Ecco il testo della lettera inviata agli eventuali trasgressori 

Mi hai abbandonato in via … nel territorio di Cardano al Campo. Sono stato ritrovato dalla Polizia Locale  che mi ha aperto ed ha trovato documenti con il tuo nome. Sappi che non è giusto abbandonare i sacchetti di plastica nelle aree verdi o lungo le strade. Esistono appositi cestini portarifiuti e aree dedicate di deposito.

A Cardano al Campo c’è la piazzola ecologica comunale, in via S. Rocco (zona industriale Sud) aperta nei seguenti giorni ed orari: lunedì 08.30-13.30; martedì 14.00 – 18.00; mercoledì 08.30 – 13.30; giovedì 08.00 -12.00 –14.00 – 18.00; venerdì 08.30 – 13.30; sabato 08.00 – 12.00 –14.00 – 18.00. Ti ricordo che il tempo di degradazione della plastica, di cui sono composto, è pari a 1.000 (mille) anni! E’ questo che vuoi lasciare in eredità ai tuoi figli? Ai tuoi nipoti? Alle nuove generazioni? Rispetta l’ambiente; è un bene di tutti. Ti ricordo che: una carta telefonica degrada in 1.000 anni, un accendino di plastica degrada in 1.000 anni, una lattina d’alluminio in 500 anni, assorbenti e pannolini  in 200 anni, nylon in 40 anni.  

Il tuo sacchetto abbandonato

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.