Pd: i giovani per Veltroni e Martina

In provincia di Varese è nato il Comitato dei giovani per Veltroni e Martina, composto dai candidati nelle liste nazionali e regionali dei Democratici Lombardi

Riceviamo e pubblichiamo

Le liste per le primarie del Partito democratico a sostegno di Walter Veltroni e Maurizio Martina hanno visto un  notevole impegno di giovani interessati a portare uno spirito di rinnovamento generazionale e politico all’interno del partito democratico.

Per questa ragione in provincia di Varese è nato il Comitato dei giovani per Veltroni e Martina, composto dai giovani candidati nelle liste nazionali e regionali dei Democratici Lombardi.

Nel Comitato sono presenti candidati provenienti da esperienze politiche diverse ed alcuni indipendenti.

“Condividiamo l’idea di Veltroni secondo cui è necessaria una grande campagna di ascolto in tutto il Paese – afferma Gabriele Molinaro – per questo ho chiesto a tutti i giovani candidati di ascoltare esigenze e proposte dei loro territori e portarle a Varese per costruire una campagna elettorale davvero vicina alla gente”. I candidati stanno, infatti, svolgendo un lavoro di ascolto sui territori, oltre alle tradizionali attività di campagna elettorale. Crediamo infatti nella forza di un partito federale che, attento alle problematiche nazionali, sappia essere presente e percettivo delle peculiarità locali.

È necessario che il partito nuovo metta al primo posto nella sua agenda la questione generazionale. “Coloro che sono entrati o stanno per entrare nel mondo del lavoro in questi anni costituiscono la prima generazione che non possiede la prospettiva concreta di poter vivere meglio della generazione che l’ha preceduta – dichiara Francesco Anania, consigliere comunale di Laveno Mombello e candidato all’assemblea regionale nel collegio 2 – in particolare la lotta alla precarietà diventa essenziale attraverso l’adozione di un nuovo welfare giovanile”.

“Apprezzo lo sforzo di aver inserito tante donne nelle liste, anche se ritengo che il merito debba sempre essere al primo posto, a prescindere dal genere – aggiunge Laura Perazzolo, candidata all’assemblea costituente nazionale nel collegio 4 – e condivido lo sforzo di Veltroni di portare all’attenzione della politica italiana la questione ambientale”.

“La candidatura di un ragazzo di 29 anni come Maurizio Martina è un segnale del profondo cambiamento generazionale che il Pd promuoverà a partire dalla Lombardia ma anche a livello nazionale” dice Andrea Mollica, candidato all’assemblea costituente nazionale nel collegio 2.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.