“Perchè quest’anno solo sei giorni di Luna Park?”

A porre la questione è il Polo civico di centro. "Chiediamo che gli “Spettacoli Viaggianti” possano rimanere fino alle festa dell’Immacolata"

Solo sei giorni di Luna Park a Gallarate? È questa la domanda che si è posto Stefano Nichele e tutta la segreteria cittadina del Polo Civico di Centro. «Anche quest’ anno verrà allestito nell’area del Centro Commerciale Laghi di Via Varese un Luna Park – spiega Nichele -. Ciò che però ci preoccupa è la situazione che stanno vivendo i titolari di questi “Spettacoli Viaggianti” in queste ore: hanno avuto infatti la disponibilità ad esercitare per un periodo di appena 6 giorni». Secondo il Polo civico di centro il Luna Park a Gallarate ha sempre operato per almeno 40 giorni, con la possibilità di potere essere un punto di riferimento durante i periodi festivi (giornata di Tutti i Santi, festa dell’Immacolata, Natale e Santo Stefano, Epifania). «Chiaramente – prosegue il segretario – , iniziare l’attività il giorno sabato 20 ottobre, significa finire dopo appena 6 giorni, in un periodo che non copre assolutamente alcuna di queste festività, tipiche e ricorrenti nella storia di Gallarate». Insomma , conclude Nichele, «in un periodo in cui Gallarate è stata spogliata di tutte le sue tradizioni storico culturali (vedi Piazza Risorgimento, rivisitazione urbanistica di alcune zone di Gallarate , Piani integrati di intervento, riqualificazione statale 336) risulta assolutamente necessario mantenere un “pezzo” di storia ludico ricreativa della Città, soprattutto nell’attuale momento storico che sta vivendo la cultura cittadina: la fondazione culturale Gallarate 1890, il Museo e Galleria d’Arte Moderna, la futura Biblioteca Civica, addirittura la possibilità di realizzare un nuovo stadio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.