Posta chiusa. «Andate a Gorla o Cassano»

L’ufficio postale di Tradate chiude per due giorni. Infuriato il sindaco Candiani: «Ci stanno prendendo in giro»

Poste e Comune di Tradate ai ferri corti. Dopo i disagi dei scorsi giorni e le problematiche per l’ufficio postale di Abbiate Guazzone, piccolo e di difficile accessibilità, è giunta in Municipio una lettera che segnala la chiusura dell’ufficio di Tradate per due giorni. Il 18 e 19 ottobre le poste rimarranno chiuse «per effettuare interventi infrastrutturali. Gli utenti si potranno rivolgere all’ufficio di Abbiate Guazzone». Ufficio che effettuerà orari straordinari, aperto fino alle 19.30 il venerdì e fino alle 12.30 il sabato.
La lettera delle Poste Italiane precisa anche che i tradatesi potranno recarsi per le urgenze anche negli uffici di Gorla Maggiore, Cislago, Cassano Magnano e Fagnano Olona.

«Sembra una presa in giro – commenta il sindaco Stefano Candiani –: prima offriamo loro di rimodernare l’ufficio di Abbiate Guazzone, poi sembra che lo vogliano chiudere. E ora ci dicono che per ammodernamenti ci si deve rivolgere a un ufficio dove un piccolo gruppo di persone riempie la struttura e le code devono essere effettuate in strada. Oppure ci dicono di andare in uffici che distano almeno 8 chilometri da Tradate. Questo non è essere vicino ai cittadini».

La polemica torna quindi sull’ufficio della frazione di Abbiate. «Come è possibile – prosegue il primo cittadino – che tutto il traffico di utenti venga decentrato su Abbiate, in un ufficio che non ha la possibilità di accogliere la gente? Da tempo abbiamo chiesto spiegazioni alle poste su questo ufficio, dando totale apertura per un ammodernamento. Non vogliamo assolutamente che si vada verso la chiusura».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.