Precari della Croce Rossa, interviene il Prefetto

Il problema riguarda 118 lavoratori varesini mentre sono solo 18 i dipendenti di ruolo. Tascone (Cisl): «È un servizio fondamentale, devono essere tutelati»

18 dipendenti di ruolo contro 118 precari. È questa la situazione in cui si trovano i lavoratori della Croce Rossa Italiana di Varese. Una situazione di incertezza che si protrae da tempo e che è sfociata nello stato di agitazione proclamato dalle organizzazioni sindacali. Quello dei lavoratori varesini è un problema che si riflette anche a livello regionale, dove il precariato riguarda 680 lavoratori e nazionale, dove sono 1800 i dipendenti non di ruolo. Questa mattina il Prefetto Roberto Aragno ha convocato la Cisl e i responsabili della Croce Rossa per un incontro e si è impegnato a sottoscrivere una relazione che sarà inviata al Ministero della Sanità, al Ministero della Funzione Pubblica, alla Regione Lombardia e al comitato centrale della Croce Rossa. Sulla questione
è intervenuto anche il senatore della Margherita Paolo Rossi che ha
presentato un’interrogazione al Ministero della Funzione Pubblica.

«Le condizioni per stabilizzare la posizione di questi lavoratori esistono – ha commentato Carmela Tascone, segretario generale dell’Ust Cisl di Varese -. Stiamo parlando di un servizio estremamente importante per il territorio e che per questo deve essere tutelato perchè in gioco c’è la qualità della sanità. Alcuni lavoratori della Croce Rossa di Varese sono precari da dieci anni, è una situazione che non si può accettare».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.