Premio Chiara, la parola ai bimbi

Nasce il Chiara Bimbi, sezione dedicata all’infanzia all'interno del noto premio letterario

Dopo l’esperienza dedicata ai giovani, il Premio Chiara, dedicato al racconto, coinvolge anche i più piccoli. Si tratta del "Chiara Bimbi" Saranno infatti i bambini dall’età prescolare alle elementari i protagonisti di questo nuovo progetto con il quale l’associazione “Amici di Piero Chiara” intende ampliare l’offerta didattica del premio. La speranza è quella di incentivare le attitudini linguistico espressive dei più giovani e con queste la loro fantasia.
«Il Chiara Bimbi – spiega Bambi Lazzati (foto sopra), dell’associazione Amici di Piero Chiara -è una sezione nuova del premio che abbiamo potuto allestire grazie all’ultimo contributo stanziato dalla Regione Lombardia. Il progetto parte da Azzate perché qui c’è una biblioteca specifica, cioè dedicata ai bambini. Però puntiamo a coinvolgere tutti i comuni e tutte le scuole. Per cui è sufficiente presentarsi alle iniziative. Questo è un altro tassello che arricchisce la proposta del premio».

Questa nuova sezione vedrà tra le sue principali attività il teatro. A Chicco Colombo e all’Arteatro (foto) di Cazzago Brabbia il compito di restituire una giocosa versione teatrale del racconto “Pierino e il mercato di Luino”, che Piero Chiara ha dedicato proprio ai bambini. Lo spettacolo andrà in scena sabato 17 novembre a Villa Benizzi Castellani ad Azzate, alle ore 15 (replica alle 17) e martedì 20 novembre sempre ad Azzate alle scuole elementari alle ore 9.30 (replica 11.00).

Sabato 24 novembre si terrà alla villa Benizzi Castellani lo spettacolo “il giardino di Alice”, dove il “giardino” rappresenta il luogo in cui i bambini si incontrano per raccontarsi storie e fiabe della tradizione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.