Primo Consiglio Nazionale del Polo Civico di Centro

Si terrà alla Sala Convegni dell’ Hotel Ergife di Roma

Riceviamo e pubblichiamo

Ad ottobre, presso la sala Convegni dell’Hotel Ergife di Roma, si è svolto il primo Consiglio Nazionale del “Polo Civico di Centro”.

Sono stati confermati all’unaminità Quintino Magarò, Coordinatore Nazionale del Polo Civico di Centro e Paolo Caccia Presidente del Polo Civico di Centro. Inoltre, è stato nominato il Vice Presidente del PCdC, Giacomo Bertone.

E’ stato un forte momento di aggregazione, laddove sono state molte le realtà che hanno voluto presenziare a questo primo importante appuntamento.

Molti sono stati gli incontri che si sono succeduti nel corso delle due giornate congressuali romane, con lo spirito di creare un grande progetto di aggregazione delle liste civiche di tutta Italia e di tutti quei movimenti, associazioni o partiti moderati e centristi desiderosi di creare una sede alternativa all’attuale bipolarismo politico italiano.

Si è definita la realizzazione di un grande ed ambizioso progetto che vuole essere il precursore di una grande forza moderata, civica e alternativa alla destra e alla sinistra. Un appello che sarà portato in tutta Italia dai coordinatori regionali del PCdC che ormai hanno coperto ben 15 regioni.

 “Richiamare ad una grande forza moderata le liste civiche d’Italia – afferma l’On. Paolo Caccia – per dare forza e voce a tutte le inizitive di aggregazione presenti in tutto il Paese. Dalla Lista Civica del piccolo Comune, fino ad arrivare alle grandi realtà cittadine. L’importante che alla base di ogni sodalizio vi sia la voglia di fare politica partendo dal basso, dal cittadino, senza più le imposizioni che arrivano dall’alto”.

Si segnalano la partecipazione e gli interventi delle seguenti personalità: il Segretario Politico Nazionale della “Lista Consumatore-Codacons” David Badini, il Segretario Nazionale Politico del partito “Cattolici Liberali Cristiani” di Nicolò Giuseppe, Massimo Grisolia del partito “Il Cittadino”, il Presidente Nazionale di “Democrazia Attiva” Umberto Nardinocchi; è  stata confermata la disponibilità al progetto centrista da parte del Segretario Politico Nazionale del “Partito Liberale”, Stefano De Luca.

E’ stata, inoltre, l’occasione per poter fare il punto della situazione politica italiana.

Per l’occasione, è stata sancita l’adesione con relativo “confluire nel Polo Civico di Centro” di tre grandi movimenti presenti sul territorio italiano: Federazione Pensionati di Giacomo Bertone, movimento della “Margherita per il Centro” di Andreani Marco e il “Movimento Autonomo Pensionati” di Taliani Marco.

Il Consiglio Nazionale ha stabilito la realizzazione di coperture di sedi territoriali regionali (laddove eventualmente non fossero già presenti) e la realizzazione di un documento programmatico ed etico da proporre a livello nazionale (già pubblicato nell’editoriale del bimestrale del PCdC : “Centro”).

Quindi, Il Coordinatore Nazionale del Polo Civico di Centro, Quintino Magarò, ha voluto ribadire l’importanza del progetto che deve avere sempre più respiro sul territorio italiano. Una nuova forza moderata che deve partire dal ‘Centro’, quel centro che rappresenta sempre più il cittadino: infatti la società civile dev’essere al centro dell’attenzione di questo nuovo modo di fare politica, che il Polo Civico di Centro vuole trasmettere ad un sempre maggiore numero di persone.

 

Massimo Del Viscio – Responsabile Nazionale stampa e propaganda del PCdC

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.