“Quando toccherà alla prossima villetta?”

L'estrema destra volantina sul luogo della rapina di sabato scorso. Presidio "contro la criminalità espulsione di tutti gli immigrati dall'Italia"

Volantinaggio di Forza Nuova nella serata di giovedì 25 ottobre in viale XXIV maggio, a pochi passi da via Ancona e dalla villetta dei coniugi Ugolini, vittime di una rapina nella notte tra sabato e domenica. Una mezza dozzina di militanti della formazione di estrema destra  -appartenenti alla sezione “Lario” che opera tra Varese e Como- hanno presidiato per un’ora e mezza lo spartitraffico accanto alla rotonda all’uscita dell’autostrada, offrendo alle persone di passaggio un volantino contro l’immigrazione.
“Quale sarà la prossima villa?” chiede a lettere cubitali il volantino Forza Nuova. Un approccio che fa leva sulla paura della popolazione, tanto che la formazione di estrema destra ha deciso di efettuare il volantinaggio non in una zona centrale, ma proprio nel luogo teatro della rapina di sabato: il volantino addita come responsabili  degli “immigrati dell’est”. Secondo i coniugi vittime della rapina i malviventi -che avrebbero perso il controllo della situazione- parlavano slavo o albanese (due lingue peraltro alquanto diverse). Chiara e già ampiamente nota la posizione di Forza Nuova espressa dallo stampato: il movimento di estrema destra chiede il rimpatrio di tutti gli immigrati presenti in Italia e la chiusura immediata di tutti i campi nomadi, senza distinzione tra cittadini italiani o stranieri.
I militanti forzanuovisti –attorniati da bandiere nere con coccarda tricolore- hanno distribuito i volantini agli automobilisti in transito, approfittando dell’ora del rientro per molti residenti che utilizzano l’uscita autostradale di Gallarate. Una pattuglia di carabinieri e alcuni funzionari della DIGOS hanno vigilato sul presidio fino alla sua conclusione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.