“Quei giochi sono pericolosi”: in 400 firmano la petizione

Una raccolta di firme a maggio per chiedere al comune di risistemare il parco di via Milano. Ma ad ottobre i lavori non sono ancora iniziati

Quattrocento firme: sono in tanti i cittadini di Besozzo che hanno sottoscritto la petizione per la risistemazione dell’area giochi comunale di via Milano. Sono state raccolte lo scorso mese di maggio poco prima delle elezioni amministrative che hanno riconfermato la squadra leghista alla guida della città. Promotore dell’iniziativa è stato Pasquale Carbone che vive nelle vicinanze del parco e conosce da vicino i pericoli per chi gioca sulle strutture fatiscenti e le preoccupazioni dei genitori.
Nel parco lungo il fiume Bardello i giochi sono in un evidente stato di degrado. Non si tratta dell’opera di qualche teppista, ma l’usura degli anni e la mancanza di manutenzione: il legno delle strutture è marcio, alcune assi mancano all’appello e le corde consumate e lasciano apparire l’interno in metallo. I pericoli sono ovunque, nelle buche del prato e nella pavimentazione rialzata dove è facile inciampare.
"Avevamo chiesto di risistemare il parco e ci avevano detto che non c’erano soldi così, d’accordo con altri genitori del parco, abbiamo fatto una petizione" spiega Carbone. "A maggio, poco prima delle elezioni comunali, abbiamo raccolto 400 firme e le abbiamo consegnate in Comune. Qualche settimana dopo sono apparsi sugli alberi degli avvisi su cui era scritto che i soldi per cambiare i giochi erano già stati deliberati, ma è ottobre e non si è fatto ancora nulla. L’unico cambiamento è che il custode segnala le strutture pericolose con il nastro di plastica rosso e bianco per evitare che vengano utilizzate"
ll problema dello stato di abbandono in cui versa il parco di via Milano è stato sollevato dai consiglieri di opposizione e hanno fatto notare, durante il Consiglio di lunedì 3 ottobre, che il ritardo nella risistemazione dei giochi ha lasciato passare un’intera estate in cui i bambini non hanno potuto giocare come in tutta serenità.
Il Sindaco risponde che la mancata realizzazione dei lavori è un problema semplicemente tecnico. "Sarebbe stato logicamente bello avere il parco risistemato prima dell’estate, ma non è stato possibile farlo" spiega Fabio Rizzi. " I soldi per i giochi sono stati comunque messi nel bilancio del 2007 e, come sempre, tutte le nostre opere verranno attivate entro il 31 di dicembre." Tradotto dal linguaggio burocratico significa che entro la fine dell’anno i lavori verranno affidati ad una ditta e sarà attivato il mutuo, anche se magari non si vedranno gli operai al lavoro.  Aggiunge poi il sindaco leghista: "Se sia meglio risistemare prima il marciapiede per gli anziani o i giochi per i bambini è una questione di scelte ed ognuno ha le proprie opinione." Il riferimento è ai lavori di risistemazione davanti al palazzo comunale, partiti in questi giorni, con cui sono spesso è stato fatto il confronto sulla tempistica degli interventi.

Galleria fotografica

Parco giochi pericoloso 4 di 12
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Parco giochi pericoloso 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.