«Rimaniamo in carica fino all’ultimo grado di giudizio»

L’amministrazione comunale, dopo la sentenza del Tar che invalida il risultato elettorale, annuncia che viste le motivazioni si riserverà di fare ricorso

riceviamo e pubblichiamo

L’Amministrazione Comunale prende atto della decisione del TAR della Lombardia avvenuta il 9 ottobre che ha accolto il ricorso del CentroSinistra di Uboldo.

Con la serenità con cui abbiamo governato in questi quattro mesi ed essendo grande il senso di responsabilità nei confronti di tutti gli elettori che hanno partecipato ad elezioni libere e democratiche, l’Amministrazione si riserva la facoltà di prendere visione delle motivazioni relative all’accoglimento dello stesso per procedere quindi nella valutazione di eventuali altre azioni.

Essendo il TAR il primo grado di giudizio ed essendosi espresso semplicemente contro il comportamento di una Sottocommissione che è terza a quest’Amministrazione, la sentenza non può che dirsi provvisoria fino al completamento dei gradi di giudizio. Inoltre nessuno detiene le motivazioni della sentenza che non sono state ancora depositate, quindi qualsiasi valutazione in merito al dispositivo della stessa è prematura. 

Per chiarezza e completezza di informazione rendiamo noto a tutti i cittadini che non c’è, ad oggi, alcun commissariamento e l’Amministrazione rimane in carica con pieni poteri fino all’ultimo pronunciamento in sede di giudizio. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.