«Seprio Servizi, un consigliere per l’opposizione»

Il Gruppo Ulivo per Tradate dice di aver presentato al sindaco un nome autorevole: «Che vengano rispettati gli impegni presi in campagna elettorale»

«Un posto nel consiglio di amministrazione nella Seprio Servizi». È quello che chiede il Gruppo Ulivo per Tradate in vista della composizione del consiglio di amministrazione della società di servizi, di cui oggi è amministratore unico il direttore generale del Comune, Claudio Ceriani. «Circolano voci insistenti sui nominativi dei consiglieri – spiegano dal gruppo di opposizione -, tutti della maggioranza, anche se il Sindaco non ha ancora emesso alcun specifico provvedimento.

Il gruppo dell’Ulivo per Tradate ha proposto un nominativo di grande spessore, che non può non essere tenuto in considerazione da parte del Sindaco. Se però, come purtroppo appare assai probabile, il cda dovesse essere composto solo da esponenti riconducibili alla maggioranza, assisteremmo ad una preoccupante occupazione di tutto ciò che si può occupare da parte del centrodestra, con conseguente grave lesione di quelle che sono le prerogative delle opposizioni; in questo caso poi il centrodestra tradatese smentirebbe se stesso, perché in campagna elettorale era stato detto a chiare lettere che in caso di vittoria sarebbe stato assegnato alle minoranze un consigliere della SPS srl».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.