Stipendi assessori in aumento: «Adeguamento previsto dalla legge»

La risposta dell’amministrazione comunale alle critiche del centrosinistra: «Infangano il nostro lavoro, abbassare i torni»

«Gli stipendi dell’Amministrazione sono fissati dalla legge ed eventuali adeguamenti sono dati dal fatto che ad ogni cambio di amministrazione le indennità vengono ricalcolate in base al lavoro privato degli amministratori stessi». È la risposta dell’amministrazione comunale alle richieste che ha avanzato il Centrosinistra in vista del ricorso al Consiglio di Stato riguardo alla sentenza del Tar che invalida le ultime elezione amministrative.

«L’Amministrazione Comunale invita coloro che stanno infangando il lavoro degli attuali amministratori a moderare e abbassare i toni, al fine di mantenere serenità ed equilibrio in tutto il paese – spiegano dall’amministrazione -. E’ una vergogna dover assistere ad attacchi che ormai trascendono nel personale, forse per nascondere il completo immobilismo che il paese ha sofferto grazie ai precedenti amministratori e che è stato sbloccato in cinque mesi con l’attuale giunta».

«Dicano piuttosto lor signori, che domenica 14 ottobre alle elezioni del PD hanno votato 228 persone – ribattono dall’amministrazione comunale al Centrosinistra -. Questo dato sta ad indicare il 2,8% dell’elettorato uboldese, cioè il peso reale di queste persone che stanno facendo rischiare al nostro paese, grazie al loro viaggiare nelle aule di tribunale con ricorsi e carte bollate, di sprofondare in un pericoloso vuoto amministrativo al quale, con tutte le forze cercheremo di resistere fino alla fine per il bene dei cittadini. Da parte nostra parlano i fatti perché di parole e promesse qualcuno ha riempito il paese per cinque lunghissimi e dolorosissimi anni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.