Tecnico di oreficeria, un’opportunità lavorativa

Partirà il 15 ottobre un corso professionale organizzato dall'Agenzia Formativa. Trecento ore a frequenza obbligatoria

L’Agenzia Formativa della Provincia di Varese – sede di Gallarate – in ATS con E.I.D.O.S (capofila), A.C.O.F, CIDI e ITC Carlo Dell’Acqua nel quadro di un progetto formativo Fondo Sociale Europeo / Ministero del Lavoro / Regione Lombardia organizza un corso per n° 15 persone in possesso dei seguenti requisiti: donne e uomini inoccupate/i, e disoccupate/i in possesso di Diploma di Scuola Media Superiore, o in possesso di un Diploma di Qualifica Professionale, o di una Laurea coerente con il profilo professionale previsto per ottenere la qualifica di Tecnico della Progettazione e della Lavorazione dell’Arte Orafa.

 

«Il Corso per Orafo che sta per essere attivato a Gallarate si inserisce in una tradizione del territorio del gallaratese che non ha nulla da invidiare a molte altre realtà più conosciute, a livello nazionale – spiega Roberto Bosco, Presidente dell’Agenzia Formativa della Provincia di Varese – oltretutto, questa proposta nasce da una solida collaborazione con le associazioni di categoria, che si sono dimostrate una vera risorsa per la valorizzazione del territorio. La sinergia è stata possibile soprattutto per il buon livello di formazione che da anni il nostro centro di Gallarate garantisce a più livelli – conclude il Presidente Bosco – dimostrando che la rete sul territorio è una reale opportunità di crescita per tutti gli attori coinvolti».

Il corso si prefigge di formare la figura professionale del tecnico che lavora all’interno di laboratori orafi, progettando e realizzando oggetti di gioielleria e oreficeria; saranno sviluppate le capacità di utilizzazione delle tecniche e degli strumenti informatici per progettare gioielli seguendo e anticipando tendenze moda; inoltre, verranno utilizzate le molteplici tecniche di lavorazione dei metalli per la realizzazione di gioielli.

Le competenze sviluppate durante il corso, saranno approfondite durante il periodo di stage presso aziende del settore che hanno promosso l’iniziativa e hanno aderito al progetto.

l corso, della durata di 500 ore suddivise in 320 ore d’aula e 180 di stage, inizia il 15 Ottobre 2007 e dura fino al 30 Marzo 2008, con la seguente articolazione giornaliera: dal lunedì al venerdì dalle ore 14,30  alle ore  19,30. La frequenza è obbligatoria, la mancata frequenza del 25% del monte ore totale del corso non dà diritto all’attestato rilasciato dalla Regione Lombardia. Tutti coloro che parteciperanno al corso per almeno il 75% del monte ore totali corso riceveranno un attestato finale di frequenza rilasciato dalla Regione Lombardia.

Sede del corso è il CFP – Via Stragliati 6 – Gallarate.

 

La domanda di ammissione al corso, in carta libera, verrà formalizzata attraverso un’apposita modulistica predisposta dall’Ente, contenente l’autocertificazione relativa ai dati anagrafici, all’indirizzo e al recapito telefonico, allo stato di disoccupazione, al titolo di studio e la dichiarazione inerente il trattamento dei dati personali ai sensi del D. lgs 196/03.

L’ammissione al corso avverrà previo colloquio di selezione.

Le domande dovranno pervenire, entro e non oltre il 12 Ottobre 2007, al seguente indirizzo:  Agenzia Formativa della Provincia di Varese – CFP di Gallarate – Via Ferrario 3 – 21013 Gallarate (Va) – Tel. 0331794703 –  Fax: 0331794405 – e-mail: cfpgallarate@cfp.gallarate.va.it

 

Il corso è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, dal Ministero del Lavoro e dalla Regione Lombardia.

 

La partecipazione al corso è gratuita.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.