Tigrotti all’erta, il Lecco ha il sangue vincente

Domenica (ore 15) la Pro Patria sfida i lariani di Savoldi, Vieri e Altobelli. Squalificato Tramezzani, mister Rossi recupera Francioso e spera per Dalla Bona.

Torna in scena la Pro Patria formato trasferta, e si spera che l’esito sia lo stesso di tre settimane fa: nell’ultimo match giocato lontano dallo “Speroni” i tigrotti realizzarono una delle più belle imprese degli ultimi anni, andando a vincere sul campo della corazzata Cremonese. Con questo dolcissimo ricordo la compagine biancoblu si appresta a sfidare un Lecco in grande forma, a caccia del terzo successo consecutivo e trascinato dall’ex varesino Gianluca Savoldi. Un mese fa in Coppa Italia i tigrotti espugnarono il "Rigamonti Ceppi" con un secco 3-0, ma si presume che domenica sarà molto difficile rivedere il medesimo copione. 

L’assenza più importante per il tecnico piemontese è quella di Paolo Tramezzani, ammonito domenica scorsa contro la Cavese e squalificato un turno per recidività in cartellini gialli. Al suo posto dovrebbe giocare Imburgia, che esordirà da titolare in campionato cercando di non far rimpiangere il suo capitano.

Ancora out gli infortunati Ardemagni e Marino, sono da valutare le condizioni di Daniele Dalla Bona: causa un affaticamento muscolare, il centrocampista varesino non ha disputato la partitella in famiglia disputatasi giovedì, ma la situazione è destinata a migliorare in vista di domenica. Ad ogni modo è pronto Paolo Castellazzi, entrato nella ripresa contro la Cavese e autore di una prestazione che ha meritato gli elogi del proprio allenatore. Tornerà invece Raffaele Francioso, ristabilito dopo la febbre di settimana scorsa, mentre in attacco resiste il ballottaggio fra Rosso e Trezzi, con Negrini e Gasparello attualmente intoccabili.

Intanto a Busto Arsizio si indaga sul lancio di oggetti verificatosi domenica nel corso del match fra Pro Patria e Cavese: i fatti dovrebbero riguardare esclusivamente la tifoseria campana, che ha scagliato con violenza alcune biglie in metallo nei confronti degli agenti in servizio allo “Speroni”. In procura è arrivata una denuncia contro ignoti e gli inquirenti nei prossimi giorni cercheranno di identificare gli scalmanati: i tifosi della Pro Patria non avrebbero niente a che vedere con questo gesto riprovevole, ma per esserne certi bisognerà aspettare qualche giorno. 

Tornando al calcio giocato, come detto è il Lecco la prossima avversaria di Vecchio e compagni. I lariani stanno attraversando uno splendido momento di forma, culminato col netto successo di Novara, un 3-1 firmato da Vieri (doppietta) e Savoldi. La stagione 2007/2008 non era iniziata molto bene per i blucelesti, eliminati al primo turno di Coppa Italia e battuti 4-0 dal Foligno all’esordio in campionato, poi però dieci punti nelle successive cinque giornate e un quinto posto in classifica davvero inusuale per una neopromossa.

Agli ordini di Alessandro Musicco lavorano diversi figli o fratelli d’arte: oltre a Gianluca Savoldi (figlio di Beppe) e a Max Vieri (fratello di Bobo), la rosa bluceleste presenta anche Mattia Altobelli, il cui cognome ci riporta al grande “Spillo”, campione del mondo di Spagna ’82. Una squadra, quella lariana, che può contare anche sull’esperienza di Josè La Cagnina e sul talento scuola Milan Sandro Bloudek.

Riguardo il match contro i tigrotti, la formazione bluceleste dovrebbe ricalcare quella scesa in campo settimana scorsa a Novara, un 4-4-2 con Chianese e Altobelli esterni alti e la coppia Vieri-Savoldi in avanti. 

Sarà proprio la sfida fra uno degli attacchi più pericolosi del campionato e la miglior difesa della  C1 a decidere la gara del “Rigamonti Ceppi” (ore 15). Dirigerà l’incontro il signor Marco Ferraioli di Nocera Inferiore, coadiuvato da Franco Marinelli di Bologna e da Massimo Melloni di Modena. Difficile tornare a Busto con tre punti, ma i tigrotti hanno il dovere di provarci, soprattutto per sbloccare una sterilità offensiva che comincia a preoccupare. Siamo certi che Gasparello ci proverà in tutti i modi, e allora in bocca al lupo Gaspa-Gol, in bocca al lupo Pro Patria. 

Lecco – Pro Patria (probabili formazioni)

Lecco (4-4-2): Mazzoni; Campi, Bonfanti, Lomi (Villagatti), Mussoni; Chianese, Bonacina, Corti, Altobelli; Vieri, Savoldi. A disp.: Varaldi, Villagatti, Carnesalini, Ulivi, Bloudek, La Cagnina, Barbieri. All.: Musicco.

Pro Patria (4-3-3): Anania; Candrina, Francioso, Giani, Imburgia; Dalla Bona, Pessotto, Vecchio; Negrini, Gasparello, Rosso (Trezzi). A disp.: Capelletti, Nossa, Citterio, Bruni, Castellazzi, Cigardi, Trezzi (Rosso). All.: Rossi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.