Tosi: “Servizio ferroviario, oggi un passo avanti”

Commento positivo del consigliere regionale dei Ds sul lavoro svolto dalla commissione Trasporti: "ora dobbiamo andare avanti"

Riceviamo e pubblichiamo: 

Il trasporto ferroviario non è adeguato alle aspettative dei pendolari e dei viaggiatori lombardi. È questa la considerazione cardine della risoluzione sul servizio ferroviario redatta dalla commissione trasporti dopo un lungo lavoro d’indagine e approvata oggi in modo bipartisan dal Consiglio regionale.

«L’indagine ha messo a nudo i maggiori problemi, che sono di affidabilità, di puntualità, di pulizia, di qualità del servizio, dovuto in gran parte al mancato rinnovo di motrici e carrozze – spiega Stefano Tosi, consigliere regionale dell’Ulivo e componente della commissione Trasporti -. È quindi positivo che ci sia la conferma della volontà, da parte del Governo, di voler investire per acquistare mille nuovi treni, di cui una parte adeguata dovrà essere messa in servizio in Lombardia. Così come è positivo l’accordo per la mobilità sostenibile e per le politiche ambientali stretto tra Governo, Regione Lombardia e Provincia di Milano. Tuttavia esistono alcuni fronti su cui è necessario dare impulso. Penso all’integrazione tariffaria, il cosiddetto biglietto unico per i servizi di trasporto, su cui la Regione ha accumulato un ritardo non più scusabile. Occorre anche aprire finalmente il servizio a una pluralità di gestori, mantenendo il controllo pubblico sulle reti e sui sistemi infrastrutturali, per introdurre elementi di concorrenza che non possono che far bene alla qualità del servizio».

Il voto congiunto della risoluzione, che invita la Giunta a prendere impegni per migliorare il servizio, è secondo Stefano Tosi «un passaggio verso la definizione di un nuovo contratto di servizio con Ferrovie dello Stato e Ferrovie Nord Milano, in cui è necessario chiedere impegni per un forte miglioramento nello spirito del documento assunto dal Consiglio regionale».

 

 

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.