Tutti pazzi per gli Anni 70

Un weekend all’insegna della musica, dell’arte e del divertimento per rivivere il fascino dei mitici “Seventies”

Gli anni indimenticabili delle “mirrorball” e della “Febbre del Sabato Sera”, gli anni delle cicche “del ponte” e dei gelati Eldorado, gli anni in cui mentre in televisione impazzava il serial “Happy Days” sui palchi di tutto il mondo andavano in scena gli Abba e i Bee Gees. Stiamo ovviamente parlando dei mitici anni Settanta, che questo weekend rivivranno in quel di Milano con una mitica “due giorni” all’insegna della musica, dell’arte dello spettacolo e del divertimento più sfrenato.

“Movida anni 70”, questo il titolo dell’iniziativa organizzata e fortemente voluta dall’assessorato comunale allo Sport e Tempo libero, investirà con un “vortice” di appuntamenti l’intero capoluogo lombardo, da piazza San Babila a piazza degli Affari, dal conservatorio “Verdi” al museo di storia naturale passando per Parco Sempione e l’Arena Civica. Interessante aperitivo, l’inaugurazione (questa sera, venerdì 26 ottobre) in Triennale della mostra  “Anni Settanta – il decennio lungo del secolo breve”, un percorso fra il cinema, la letteratura, la moda e il design dei mitici “Seventies”.

Gli Appuntamenti – Con la “Movida anni 70” si partirà tuttavia ufficialmente sabato sera in Piazza San Babila, dove uno schermo proporrà a ciclo continuo le immagini più significative del “decennio lungo del secolo breve”: una videosintesi per suoni e immagini dall’allunaggio del ’69 all’elezione di Reagan.

Piazza del Duomo si trasformerà dalle 21.00 in un grande palcoscenico a cielo aperto, con un concerto-evento a firma di “Kool & The Gang” e “Sister sledge”, gruppi-simbolo della disco music anni Settanta. A presentare la serata, occasione per ballare e rivivere le atmosfere di musical come Grease o Saturday Night Fever, il mitico Red Ronnie, che ripercorrerà i simboli caratteristici di quegli anni ‘teletrasportando’ tutti i presenti nel famoso Studio 54.

Piazza degli Affari sarà invece trasformata dalla “Signora d’ebano delle notti funky milanesi”, al secolo Dj Cleopatra, nel tempio della dance con un Funky Psyco Stage, una struttura-installazione di 600 mq. in stile psichedelico anni ’70. Corso Vittorio Emanuele diventerà il campo da gioco per sfide a colpi di Subbuteo, Risiko, Cluedo, Rischiatutto e Monopoli. Nella Galleria del Corso spazio invece all’estro dei più noti parrucchieri meneghini, che si cimenteranno in acconciature – gratuite, per chi accetterà di sfilare in passerella – davvero molto “Seventies”.

In programma anche sfilate di moda, proiezioni cinematografiche a tema (domenica 28, nei principali cinema cittadini), Vespa – raduni (sabato sera alle 21.00 a Piazzale Loreto), spettacoli comici con la rievocazione dello storico “Derby” (con Teo Teocoli e Mario Lavezzi, sabato 27 nella sede dell’ex cinema Nuovo Arti in via Pietro Mascagni).

Anche il Carcere di Bollate parteciperà all’iniziativa  con un percorso (sabato 27) volto alla visione delle attività interne della casa di reclusione, un aperitivo musicale con brani anni ’70 con il gruppo interno “Aria Dura”, ed in chiusura uno spettacolo di teatro-danza della Compagnia E.s.t.i.a – Teatro Instabile del Carcere di Bollate.

Gran finale di “Movida Anni 70” domenica pomeriggio all’Arena Civica, con una rivisitazione in chiave milanese dei “Giochi senza frontiere”.

L’invito, per milanesi e non, è dunque a lasciarsi travolgere dal fascino e dalla spettacolarità dei mitici “Seventies”. Per informazioni sugli appuntamenti in programma è possibile telefonare al numero verde 800.626858 o visitare il sito della manifestazione all’indirizzo www.movida70.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.