Un ritardo nei contributi alla Pro Loco Coarezza

Da giugno scorso la Pro Loco Coarezza non ha ancora ricevuto i soldi dal comune. L'assessore Gerardo Locurcio spiega: «Arriveranno»

«Mi ricordo del concorso “Tutti Scrittori 2007”, non me ne sono dimenticato – spiega l’assessore alla cultura di Somma Lombardo, Gerardo Locurcio - e ricordo l’accordo preso con la Pro Loco di Coarezza. I soldi del comune arriveranno». Questa è la risposta dell’assessore al ritardo che si è verificato nel pagamento dei contributi alla Pro Loco della frazione. Alla sua prima edizione, il concorso letterario “Tutti Scrittori 2007”, organizzato alcuni mesi fa dalla Pro Loco di Coarezza, è un evento culturale che ha riscosso un notevole successo: sono stati 360 i racconti arrivati per partecipare a una formula innovativa, che lasciava la decisione finale sui vincitori ad una giuria popolare. L’iniziativa ha avuto il Patrocinio del Comune di Somma Lombardo, ma si è verificato poi un ritardo nel finanziamento dell’evento. Da giugno, infatti, quando il concorso si è felicemente concluso con la premiazione a cui era presente il vicesindaco Antonella Rossi, la Pro Loco di Coarezza non ha ricevuto nessun contributo. Spiega Francesco Fontolan: «Siamo in attesa. Non abbiamo saputo più nulla, ma siamo fiduciosi che arriveranno». La manifestazione è stata importante per il paese e, secondo la Pro Loco coarezzese, è stata un’esperienza positiva che ha dato vita e lustro alla città stessa di Somma. «Siamo fermamente convinti di riproporre l’iniziativa- spiega Fontolan- Siamo dispiaciuti per questo ritardo non tanto per i soldi, quanto perché sembra non sia stato riconosciuto l’evento. Non ci è stato più detto nulla». L’assessore Locurcio, invece, rassicura: «Me ne ricordo. Il finanziamento, però, andrà insieme ad altre spese e altre scadenze». Ancora una volta sembra esserci un problema legato alla comunicazione mancata tra amministrazione e frazione. Più critico, invece, è il consigliere comunale dei DS Ermanno Bresciani, che afferma: «L’amministrazione deve stare attenta a non usare due pesi e due misure. Le Pro Loco devono ricevere la stessa attenzione da parte del comune. Non è giusto che alla Pro Loco di Somma Lombardo siano riconosciuti rimborsi per qualsiasi iniziativa in anticipo, mentre la Pro Loco di una frazione debba aspettare mesi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.