Varese e Legnano, ammende pesanti

I biancorossi puniti per una svastica sugli spalti; i lilla per gli sputi a un guardalinee e alcuni cori razzisti. Nella Cremonese però non c'erano calciatori di colore. Punita anche la Cimberio

Se i calciatori di Varese e Legnano non hanno quasi nulla di che rimproverarsi sul piano disciplinare (squalificto il solo lilla D’Amico per un fallo di gioco), lo stesso non si può dire dei sostenitori delle due società calcistiche. I comportamenti dei supporters sono stati infatti la causa di due pesanti multe inflitte dal giudice sportivo di serie C in seguito ad alcuni episodi avvenuti domenica sulle tribune del "Franco Ossola" e del "Giovanni Mari".

A Varese costa 5.000 euro di ammenda l’esposizione di una bandiera tricolore che «nella sezione del bianco raffigurava una svastica».
Ancor più salato il conto per il Legnano, sconfitto in casa dalla Cremonese. Alcuni tifosi lilla infatti hanno colpito con getti d’acqua e sputi uno degli assistenti dell’arbitro, oltre a rivolgergli una serie di insulti. La società legnanese è inotre stata multata perché secondo il giudice ci sarebbero stati «insulti e cori di discriminazione razziale» all’indirizzo di «un calciatore di colore della squadra avversaria». Un provvedimento per il quale scatterà un immediato ricorso. Il motivo? Nella Cremonese non gioca alcun giocatore con la pelle nera; piuttosto c’è Kamata nel Legnano ma a quanto pare non ci sono stati cori contro di lui da parte della tifoseria grigiorossa.

La pagina non certo edificante dei provvedimenti disciplinari tocca anche la Cimberio. Il giudice del basket ha infatti multato la Pallacanestro Varese per 767 euro a causa dei cori razzisti diretti contro Horace Jenkins e di quelli di protesta verso la terna arbitrale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.