Varese-Fortitudo spostata alle 21

La decisione di LegaBasket, per consentire la diretta sulla pay tv. Intanto si attende l'esito dell'incontro tra club e forze dell'ordine per l'agibilità di Masnago

«Tu nella vita comandi fino a quando, hai stretto in mano il tuo telecomando». Renzo Arbore non pensava neppure alla possibilità che un giorno la televisione a pagamento avrebbe potuto stravolgere i calendari dello sport quando cantava questa strofa in "La vita è tutta un quiz", canzone faro di "Indietro tutta". E invece lo showman pugliese fu particolarmente lungimirante: oggi non ci facciamo nemmeno più caso, ma ormai la pay tv può ordinare a proprio piacimento gli orari delle partite, anche con un preavviso minimo.

Per questo motivo la partita, attesissima come sempre, tra Cimberio Varese e Upim Fortitudo Bologna andrà in scena non già alle 18,15 ma alle 21 di domenica sera, 21 ottobre. La notizia arriva da Legabasket, con soli cinque giorni di anticipo (uno in meno per Treviso e Cantù impegnate sabato, con i "verdi" che hanno pure fatto pressione per far cambio con Varese) alla faccia da chi si era organizzato in altro modo.

La gara tra biancorossi ed effescudati avrà però un preludio stamane, mercoledì 17, quando l’amministratore delegato di Pallacanestro Varese Gianni Chiapparo si incontrerà con i vertici di Prefettura e Questura per fare il punto della situazione sui lavori al palazzetto. È cosa nota che per la legge Pisanu sulla sicurezza l’impianto di Masnago dev’essere dotato di una serie di accorgimenti (vedremo poi se saranno realizzati anche nelle altre arene di A1…). Tre situazioni sono state messe a norma: impianto di videosorveglianza con cabina di regia, via di fuga interna al palasport e gabbia in plexiglas nel settore ospiti (sarà innalzata venerdì). Resta invece da costruire una protezione esterna che dovrà permettere ai tifosi avversari di salire sul pullman senza disperdersi: i tempi tecnici la renderanno pronta per settimana ventura.
A questo punto però la società biancorossa ha per il momento congelato la prevendita dei biglietti per il settore ospite, limitando quella per i varesini a due aperture del botteghino (venerdì 17-19; sabato 10,30-12,30) e stoppando la biglietteria on line. A questo punto tocca alla Prefettura stabilire se i tifosi – caldissimi – della Fortitudo potranno assistere al match o dovranno accontentarsi della pay tv. Che anche questa volta ci guadagnerà.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.