Venegono, niente da fare

La squadra di Roncuzzi superata nettamente ad Arese contro la Novaffori: 3-0 ed espulsione per Pozzi

Il Venegono è ancora al buio. E non solo per il posticipo serale delle 18 giocato sul campo di Arese. Nemmeno il tempo di realizzare che la gara è iniziata che Mandelli, e siamo al 3’, confeziona un perfetto cross per Felisatti che fulmina Massara. Al 10’, cross di Felisatti ma Trolio colpisce, buon per il Venegono, male di testa e angola troppo.
Il Venegono tenta la sortita con Escalante al 15’ che scarica un misile da fuori area che Bonifacio alza sopra la traversa. Al 18’ la Novaffori conclude con Frazzetto, ma Massara è in versione Buffon e salva. Ancora super-Massara, e siamo al 23’, dice di no alla Novaffori che arriva alla conclusione ravvicinata con Rossi. Timido tentativo del Venegono al 39’ con una rara sortita di Salonna spizzicata da Masiello per Pozzi che viene anticipato da una perfetta uscita di Bonifacio. Al 45’ il patatrac, contropiede della Novaffori e l’ingenuo Sitzia strattona Frazzetto in area mentre sta per effettuare un retropassaggio: è rigore. Sul dischetto, e siamo al 46’, arriva Ferraresi che spiazza Massara.

Roncuzzi prova a cambiare le carte e inserisce l’esperto Pertile per l’esordiente Masiello che ha pagato lo scotto dell’esordio. Tuttavia il Venegono non riesce ad uscire dal guscio anche se, al 4’, un’incursione di Apicella, che libera il centrale difensivo Rimoldi davanti al portiere avversario (che para) farebbe pensare ad una maggiore grinta. La Novaffori controlla anche se, al 16’, Bonifacio deve controllare una nuova bomba di Escalante. Al 20’, però, il Venegono resta in dieci per un fallo di reazione di Pozzi: per lui rosso diretto che si aggiunge all’ammonizione dell’avvio del secondo tempo. Da quel momento in poi è solo Novaffori contro Massara. Al 29’ Rossi si vede negata la gioia del gol dal numero uno venegonese che, però, deve capitolare, per la terza volta, al 32’ con Frazzetto che ha bevuto l’intera difesa ospite prima di insaccare con un diagonale da cineteca. E lo stesso Frazzetto potrebbe realizzare il 4 a 0 se avesse meno fretta nel calciare. Per il Venegono, atteso ora dall’impegno di Coppa Italia, giovedì alle 15.30 con l’Union Cairate di Pasquale Curatolo a Venegono, il passivo di 7 reti in due trasferte spinge a riflettere.

REAZIONI

Maurizio Zangrandi (presidente Fc Venegono): «Non ho potuto assistere alla prova dei ragazzi, ma mi auguro che ci si rimetta presto in carreggiata».

Antonio Roncuzzi (allenatore Fc Venegono): «Ho visto una squadra più spenta che nella precedente uscita a Bienate. Siamo ritornati in terra dopo l’euforia delle prime vittorie e questo può farci bene. Una nota di merito per l’esordiente, in Promozione, Simone Romano che si è dimostrato giocatore già di livello. E un bravo anche all’ottimo Riccardo Massara».

Aldo Della Rossa (ds Fc Venegono): «Ancora una volta pronti via abbiamo incassato un gol che ci ha condizionati. L’espulsione di Pozzi ha completato l’opera e, se contiamo il lungo infortunio occorso a Nasta domenica a Bienate (ne avrà per una quarantina di giorni, ndr), in attacco restiamo con scelte quasi obbligate e quindi ci guarderemo in giro».

Novaffori – Venegono 3-0 (2-0)

Marcatori: 3’ pt Felisatti, 46’ pt (rigore) Ferraresi, 32’ st Frazzetto.
Novaffori: Bonifacio, Ragno, Ferraresi, Trombetta, Trolio (dal 34’ st De Biase), Baldini, Mandelli (dal 22’ st Milia), Pinato (dal 24’ pt Gerevini), Frazzetto, Felisatti, Rossi. A disposizione: Ceresa, Ghislandi, Pastoris, Di Luggo. All: Zanforlin.
Venegono: Massara, Crosti, Rimoldi, Vallini, Sitzia (dal 15’ st Romano), Escalante, Gaeta (dal 24’ st Solimene), Masiello (dal 1’ st Pertile), Salonna, Pozzi, Apicella. A disposizione: Romellini, Bonetti, Carrara, Pallis. All: Roncuzzi.
Arbitro: Colombo di Bergamo (Deraimo e D’Anna). Ammoniti: Rimoldi, Pozzi, Apicella, Escalante (V). Espulso: Pozzi (V). Spettatori: 70 circa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.