Via i soldi dalla scuola per la nuova piazza

Contestata dall'opposizione la decisione dell'amministrazione di utilizzare 100 mila euro per l'edilizia scolastica a favore dell'acquisto di un'area demaniale

Via 100 mila euro per i lavori nelle scuole per acquistare l’area Svit e farne una nuova piazza con autosilo. Polemica tra maggioranza e opposizione per questa decisione che, nell’ultimo consiglio comunale, è stata votata dalla maggioranza che regge il sindaco Gianercole Mentasti. Appare, infatti, ormai al traguardo l’acquisto di quest’area centrale di Luino attualmente adibita a capolinea delle Autolinee Varesine.  La minoranza, per bocca del consigliere Pier Marcello Castelli, ha chiesto di non dirottare questi fondi dalle scuole alla piazza:«La situazione di alcune strutture richiede impinterventi e noi dirottiamo fondi già stanziati verso altri obiettivi – ha sostenuto Castelli – perchè non usare i soldi previsti per la spiaggia delle Serenelle?». Anche il resto dell’opposizione ha contestato tale scelta.

Il sindaco Mentasti è intervenuto personalmente difendendo la decisione di spostare questi soldi indicando come "occasione da non perdere" il prezzo strappato al demanio per l’acquisto dell’area (260 mila euro per la stazione dei pullman e per il tratto di camminata a lago tra Palazzo Verbania e piazza Libertà, ndr). L’assessore al bilancio Vincenzo Liardo ha spiegato che si tratta di soldi che non vengono sottratti alle scuole in quanto già stanziati nel bilancio ma che non si è riusciti a "cantierare" nell’anno in corso. Dunque questi soldi possono essere utilizzati per altri scopi più immediati con la promessa che i lavori nelle scuole per l’ammodernamento delle strutture continueranno. Castelli, però, ha sottolineato la situazione precaria delle scuole medie di via Rimembranze nella quale persistono condizioni delle aule precarie.

Il progetto dell’amministrazione sull’area Svit è ambizioso e di grande impatto per la città insieme a quello del nuovo lungolago. Questa in particolare consiste nella creazione di un parcheggio interrato in pieno centro che, finalmente, risolverebbe l’annoso problema dei parcheggi a Luino soprattutto al mercoledì con il mercato che occupa tutto il centro città. Il "coperchio" di questo importante autosilo  dovrebbe, inoltre, diventare il nuovo centro pulsante di Luino con una grande piazza che unirebbe le due vie dello shopping luinese Vittorio Veneto e XXV Aprile. Attualmente quest’area è occupata da un parcheggio piuttosto squallido e da un ancor più squallido capolinea degli autobus che versa in condizioni degradanti per una città turistica tra strutture fatiscenti, scritte sui muri, pavimentazione sconnessa e vandalismi vari.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.