Von: inizia la stagione della conferma

Presentata la squadra di pallanuoto che venerdì 12 (diretta su RaiSat) esordisce in campionato. Diverse le novità in acqua e in panchina: via Zanchi ora c'è Vidovic

Quindici ragazze sorridenti in attesa di scendere in acqua e dare tutto per Varese e un presidente vulcano che è il vero motore della società.
È iniziata così, nella Sala Cerimonie del Comune di Varese la stagione 2007/08 della nuova Varese Olona Nuoto: un momento importante dal punto di vista "politico" prima ancora che sportivo. Al fianco di Fabio Fabiano si sono infatti schierati i responsabili delle tre società alleate (foto) alla Von per la questione palaghiaccio, Maurizio Fiori (Hockey Club), Tiziano Panunzio (Varese Ghiaccio) e Ambrogio Magistrelli (PolHa) per ribadire la volontà di costruire assieme qualcosa di importante per lo sport cittadino. E di costruzioni ha parlato anche il sindaco Fontana che non dimentica la necessità di una nuova grande piscina, fondamentale per tutta l’attività della Von.

Galleria fotografica

Presentazione Von Pallanuoto 4 di 12

La presentazione si è svolta alla presenza di Ito Giani (quarto nelle batterie a Tokyo 1964 ed ora vicepresidente del Coni provinciale), del dottor Fedele della Federnuoto e del sindaco Attilio Fontana.
Quest’ultimo ha subito colto l’occasione per fare il più vivo in bocca al lupo alla squadra, per poi lasciare la parola dapprima a Giani, il quale ha auspicato che la squadra possa «effettuare un campionato alla sua altezza, e che possa andare tutto per il meglio», e poi al presidente Fabio Fabiano.
Il vulcanico patron, dopo aver ricambiato i ringraziamenti rivolti dal primo cittadino, ha ribadito la propria attenzione al vivaio – perché in uno sport povero di risorse economiche questo ha un ruolo fondamentale – ed il proprio impegno nella società biancorossoblù non solamente con le ragazze, ma anche nel settore maschile. Il progetto è quello di riportare anche gli uomini nei campionati che contano (attualmente la squadra maschile milita in serie D), cercando di spostare l’epicentro della pallanuoto maggiormente verso il nord, dato che ora le società maggiori sono prevalentemente distribuite tra centro e sud Italia.

In attesa del debutto casalingo in campionato che si terrà venerdì 12 alle 19.30, con diretta RaiSportSat, si è poi fatto il punto tecnico della situazione. La squadra in estate ha incontrato non poche difficoltà: in primis la doccia fredda dell’addio di Manuela Zanchi, decisa nell’anno dell’Olimpiade a giocarsi le proprie carte in una società di maggior blasone come Catania. L’addio aveva lasciato la Von scoperta sia in acqua sia in panchina. Su quest’ultima siede ora Dusan Vidovic, allenatore con un passato da portiere della nazionale Jugoslava, ed ex tecnico di Messina e Caserta in serie A2.
Il nuovo coach, che sarà assistito da Maria Pia Sambo (insieme nella foto), investito dalle belle parole del proprio presidente («ci da assolute garanzie, sia per come cura gli aspetti tecnici, sia per come gestisce la psicologia ed i rapporti umani») ha voluto ringraziare pubblicamente la società ed in particolare il d.s. Walter Fisco: «È lui che mi ha portato in questa splendida società ed in questa bellissima città».

In attesa del match di venerdì contro la Florentia intanto, la squadra deve fare i conti con la sicura assenza di Cora Masip (frattura ad un dito della mano destra), che rientrerà verosimilmente tra una quindicina di giorni, e con l’influenza che ha colpito Stasi e Colacino, le quali faranno di tutto per esserci per la prima. Nonostante questi imprevisti, il nuovo allenatore non perde la propria grinta, dice di ambire ad un posto tra le prime sei in classifica e conclude con chiarezza: «dalle difficoltà si cerca sempre di emergere e di scendere in campo sempre per vincere».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Presentazione Von Pallanuoto 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.