Zucca, castagne e bollito: l’autunno è servito

Un fine settimana sonnacchioso. Tra appuntamenti di campionato, trionfo dei sapori e un leggero calo delle temperature

Certo l’aria non è ancora frizzantina al punto che ci si aspetterebbe dalla stagione. I colori poi non sono ancora di quella graduazione di rosso che ha da sempre appassionato pittori e poeti. Ma si sa, è a tavola che si decidono tutte le sorti. E pienamente autunnale è la tavola della provincia che la stagione più colorata -e saporita dell’anno- la fa iniziare proprio questo fine settimana. Che abbia dunque inizio nel nostro viaggio mangereccio per Varese e dintorni!

Feste e sagre
“Ah, il buon bollito di una volta nessuno lo fa più!” Quante volte lo abbiamo sentito dire e quante volte abbiamo desiderato il caldo e fumante brodo solo preludio di manzo, testina e affini. Ebbene domenica, al prato Ariolo di Ganna, sono sette i tipi di carne e tante le salse per accompagnarli. Come da tradizione. Sul lido di Gavirate c’è invece la festa della zucca: scoprirete i mille modi di cucinare questo semplice alimento che sazia e nutre, non solo ad Halloween. Per una sana bevuta, ma anche per chi si vuole immergere nella più tipica tradizione bavarese vale la pena di fermarsi a Cittiglio. Qui vi aspettano non solo birra, ma anche stinchi di maiale, polli allo spiedo, spatzli con panna e speck, tre tipi di wurstel (Winerli, Norimberga, Bratwurst) accompagnati da crauti, i tradizionali bretzel (pane salato) e gli immancabili strudel. 
Sono invece bosine le atmosfere di Villa Recalcati che festeggia gli ottant’anni del “Gruppo Folcloristico Bosino".
Più tradizionali che mai l’ottobre caldanese e la Fiera del Cardinale di Castiglione Olona. Tante le novità per il mercato di antiquariato più antico della provincia: il doppio dei banchi, più attenzione all’antiquariato di qualità, una sezione per i prodotti tipici e tante iniziative collaterali. Si mangia invece nei grottini a Lugano: per assaggiare il meglio della gastronomia ticinese. Anche qui non mancheranno musica e spettacoli.

Arte
Dopo la Notte dei musei e le Giornate europee del patrimonio, sono ancora loro ad animare il fine settimana: sono i luoghi d’arte del varesotto che, vuoi la festa dei nonni, vuoi la giornata del contemporaneo, aprono i battenti ai visitatori, grandi o piccoli che siano. In coppia è ovviamente meglio, e se la coppia è formata da nonni e nipoti under 7, al Castello di Masnago si entra con 1,00 euro e si partecipa ad “Animali a corte”, caccia al tesoro attraverso le trecentesche sale del Castello.
Porte aperte poi nei luoghi dell’arte contemporanea: Varese risponde all’appello con sei spazi. Sono la Galleria Ghiggini con la mostra di "Vittorio Tavernari", il museo Parisi Valle di Maccagno, la Galleria d’Arte Palmieri di Busto Arsizio, la Galleria Memoli Arte Contemporanea con la personale di Giuliano Cardella e lo Spazio Zero di Gallarate.
Per chi ancora non è sazio d’arte, c’è la visita guidata alla Villa e alla Mostra di Villa Baragiola (prenotazioni obbligatoria allo 335/6946643).

Teatro
Anche il teatro ha un gusto. A farvelo scoprire ci pensa, sabato sera, l’Arteatro di Cazzago Brabbia. Tema della serata il formaggio. Assaggi da "Le luci negli occhi" e "Giochi di pace e giochi di guerra". Gustare per credere.
Quello di Montegrino è invece un teatro che si dedica alla messa in scena di tutta la stravaganza del Piccio, artista ottocentesco originario del piccolo paese del luinese. In scena le numerose donne che resero avventurosa la sua vita.

Musica
Il jazz scende in strada a Gallarate questo fine settimana e promette di trasformare la Città dei due galli in una nuova New Orleans.
Quanto mai varia la restante proposta musicale del weekend: a Somma Lombardo (Santuario della Madonna della Ghianda, sabato, ore 20) un itinerario musicale attraverso alcuni dei momenti più significativi per lo sviluppo della musica corale dal Rinascimento al XXI secolo; liuti antichi e poesia invece alla Badia di Ganna con la musica di Jakob Lindberg e Anne Emillson e con la letteratura di Roberto Piumini; musica per organo al Santuario Santa Maria del Monte (ore 17.30, domenica pomeriggio).
 
Incontri
La Mondadori si fa in due per Piero Chiara e gli dedica un secondo «Meridiano» Questa volta ad essere presa in considerazione è stata tutta la produzione "breve" del romanziere: il volume sarà presentato sabato allae 17.30 a Palazzo Verbania di Luino.
Domenica appuntamento a Casalzuigno con Lella Costa. L’attrice racconterà la sua vita attraverso le pagine degli autori più vari e i suoi personaggi preferiti, leggerà brani per bambini e parlerà anche del suo grande amore per i libri, fonte di compagnia e di ispirazione e strumento di sapere e di comunicazione. A Villa della Porta Bozzolo alle 15.30.

Naturalmente
Funghi, mele e rondini: per chi ama la natura, i suoi frutti e i suoi abitanti, consigliamo una sosta a Palazzo Gilardoni di Busto
e alla Scuola Media “Silvio Pellico” di Varese: in entrambi i casi si tratta di mostre dei funghi. A Luvinate trova invece nuovo vigore lo storico detto “Una mela al giorno, toglie il medico di torno”: dibattiti, esposizioni e concorso tutti dedicati alla mela e alle sue virtù.
L’oasi Lipu della Palude Brabbia propone invece una serata dedicata alle rondini in occasione dell’ “EuroBirdwatch 2007”, il più grande evento europeo dedicato al birdwatching. Ritrovo presso il centro visite (via Patrioti a Inarzo): è obbligatoria la prenotazione (0332-964028).

Bambini
Per i piccioli, storie animate all’Arteatro con Betty Colombo e i suoi racconti intorno all’albero. 
Saronno li porterà invece alla scoperta del mondo contadino, dall’arte di fare il formaggio a quella di pigiare l’uva.

Sport
Tutti sui pattini a Gallarate: da sabato il cortile di Palazzo Broletto si trasformerà in una grande pista ghiacciata aperta a grandi e bambini.
E infine riecco per i nostri amici sportivi un imperdibile “bigino”, ovvero tutto lo sport del weekend. Con il Varese che vuole continuare a correre e la Yamamay che inizia il campionato. 

Naturalmente, in Provincia c’è molto di più: date un’occhiata per questo alla nostra agenda degli appuntamenti. Se invece la vostra intenzione è semplicemente quella di vedervi un buon film, consultate la nostra pagina tutta dedicata alla programmazione delle sale in Provincia.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.