Uccide la moglie e si costituisce

Il fatto è avvenuto in una casa di via Volta, probabilmente nel corso della notte

Un uomo si è costituito questa mattina, 16 gennaio, ai carabinieri della compagnia di Saronno dopo aver ucciso la moglie con una coltellata al petto. Il fatto è avvenuto in un’abitazione di via Volta al civico 19, una strada vicina alla provinciale a Gorla Maggiore. Con ogni probabilità l’omicidio è avvenuto attorno alle 9 dopo una discussione durata tutta la notte.
La vittima, è una donna di 61 anni. Si chiamava Ermanna Rampinini. Il marito, Anghelito Mascheroni è di dieci anni più vecchio. Secondo alcune testimonianze raccolte sul posto ma non ancora confermate dalle forze dell’ordine, l’uomo non avrebbe retto al peso di una convivenza con la moglie, che era da tempo malata sembra di Alzheimer. La coppia, che aveva due figli, è piuttosto conosciuta in paese dal momento che soprattutto la donna frequentava l’oratorio. I  vicini di casa parlano di persone dalle abitudini tranquille. Sul posto in tarda mattinata si è recato il pubblico ministero della procura di Busto Arsizio Giovanni Polizzi che sta conducendo le indagini. Domani l’autopsia per fugare gli ultimi dubbi sulla dinamica del fatto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.