André Villers e l’arte della fotografia

Il fotografo francese in mostra al Thqu Brentart

Dopo l’anticipazione di aprile presso l’area espositiva del Credit Suisse di Varese, arriva a Brenta la tanto annunciata mostra Reflexions del fotografo André Villers, che segue la pubblicazione del catalogo “Album Villers .Ou l’imaginaire portatif” edito da TraRariTIPI. Curata da due varesini Debora Ferrari e Luca Traini, la mostra presenta gli incisivi ritratti del fotografo francese, tra cui i più famosi dedicati a Pablo Picasso, scattati nella lunga carriera che lo ha portato a lavorare con grandi artisti. La sede è la Thqu Brentart di Brenta, che accoglierà la mostra dal 19 luglio al 5 ottobre.

 

André Villers è nato nel 1930 a Beaucourt, in Francia. Il suo primo incontro con Pablo Picasso è avvenuto 55 anni orsono, nel 1953 a Vallauris. Con l’artista inizia a collaborare a “Les lettres Francaises” ritraendo scrittori e pittori come Prévert, Léger e Chagalle. Si stabilisce a Vallauris e inizia i primi esperimenti fotografici in comune con Picasso. E’ del 1959 “L’Album photographique Portraits de Picasso” con testo di Jacques Prévert, mentre risale al 1962, “Diurnes”, esperimenti fotografici e montaggi in collaborazione con Picasso e ancora con testo di Prévert.

L’8 aprile 1973 usciva di scena il grande maestro dell’arte del XX secolo: Pablo Picasso. A 35 anni dalla sua scomparsa e a 55 anni da quando il Maestro conobbe il suo giovane fotografo, André Villers, presenta una mostra interamente dedicata al grande Pablo nella sede Private Banking del Credit Suisse di Varese all’interno della rassegna “Grandi capolavori a Varese” ideata nel 2005 da Debora Ferrari di Fabbrica Arte.

THQU BRENTART

Via Scarpin, 2

BRENTA (Va)

thqu.brentart@gmail.com

orari: martedì-domenica 15-19

Inaugurazione sabato 19 luglio ore 18.30

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 luglio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.