A tavola con Slow Food tra le specialità modenesi

Venerdì 7 novembre al De Filippi. Ospite d'onore lo chef e agricoltore Stefano Fogacci, coordinatore della "Comunità del letame"

Un ponte saporito tra Varese, la sua provincia e il Modenese. Questo il tema della cena organizzata per venerdì 7 novembre alle 20 nelle sale del Collegio De Filippi di Varese organizzata dalle condotte Slow Food di Varese Città e di Malpensa in collaborazione con la Condotta di Modena.

Il titolo della cena è «Quando le vacche erano bianche ed i vini avevano il sapore della terra che li aveva generati» e prevede un menu ricchissimo, integrato dall’aceto balsamico tradizionale di Modena, una ghiotteria che sarà anche messa in vendita durante la serata.
Al De Filippi sarà presenta Stefano Fogacci, chef, agricoltore ma pure coordinatore della Comunità del letame (senza il quale non è possibile coltivare in modo biologico): sarà lui a proporre ricette tradizionali aventi come ingredienti i prodotti della propria azienda.
Nel corso della serata sarà inotre possibile conoscere le nuove linee guida di Slow Food, definite di recente a Torino durante gli incontri di Terra Madre che vi abbiamo raccontato su VareseNews.

Il costo della serata è stato fissato in 40 euro per i soci Slow Food e 44 per i non soci. Le prenotazioni devono pervenire entro lunedì 3 novembre telefonando al 348-2625383 o contattando via mail le Condotte di Varese e di Malpensa.
La carta del menu comprende – tra le tante altre portate – gli gnocchi all’ortica e al formaggio, la tagliata, lo stracotto e per dolce un micro ciaccio di castagne con ricotta. Nei calici un’altrettanto vasta proposta di vini: pignoletto, lambrusco, barbera, cabernet sauvignon, sassoscuro e chiari di luna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.