Alain Elkann “inaugura” Duemilalibri

Al via la settimana del libro e dell'autore: incontri e spettacoli teatrali tra Palazzo Broletto e i teatri Condominio e del Popolo.

E’ stato il volto noto del giornalista  Alain Elkann ad aprire, con il primo incontro con l’autore, la nona edizione di Duemilalibri, l’appuntamento ormai divenuto un classico della pur ampia offerta culturale a Gallarate. Come già lo scorso anno, il centro della manifestazione proposta da Comune, Fondazione culturale, biblioteca civica e librerie cittadine è la tensostruttura allestita nel cortile di Palazzo Broletto. Oltre all’ampio spazio espositivo, il “padiglione dei libri” al Broletto ospita anche un salotto e una sala che saranno teatro di alcuni degli appuntamenti in calendario. La maggior parte degli incontri con gli autori sarà ospitato presso il Teatro Condominio, mentre altri appuntamenti si svolgeranno nella più intima e raccolta sala del teatro del Popolo di via Palestro.

Galleria fotografica

inaugurazione Duemilalibri 2008 4 di 14

“La settimana del libro e dell’autore”, dopo le edizioni degli scorsi anni articolate su un periodo più lungo, ritorna alla originaria durata di otto giorni: «Una settimana – spiega il sindaco Nicola Mucci – densa e ricca, con più occasioni nella stessa giornata e con incontri in sedi diverse per consentire al pubblico di muoversi e godersi anche lo spazio cittadino», passando per il centro storico ai cui estremi si trovano, appunto, il Broletto e il Teatro Condominio. «Una scelta – prosegue l’Assessore alla Cultura Isabella Peroni – che vuole offrire più possibilità al pubblico, abituandolo a seguire appuntamenti diversi operando una scelta».  All’interno del padiglione dei libri anche l’angolo dedicato alla mostra Humour a Gallarate (tema di quest’anno: il fuoco) e gli spazi particolari per i libri per bambini e per l’editoria legata al territorio: «La particolarità di Duemilalibri è di far conoscere, oltre ad autori affermati, anche autori locali, editi e inediti». Anche quest’anno, infatti, sono previsti – oltre all’apposito spazio espositivo – incontri con autori locali emergenti e appuntamenti dedicate alla storia locale o animate da realtà cittadine come il fotoclub Il Sestante.

In una città dall’offerta culturale sempre più ricca (certo più che nove anni fa, quando partì Duemilalibri), alla Fondazione Culturale è stata demandata la gestione degli appuntamenti dedicati ai bambini. Per loro sono previsti quattro incontri speciali: l’incontro con Giuseppe Piumini, un concerto per bambini e due spettacoli teatrali.. Primo appuntamento previsto subito dopo l’inaugurazione: l’incontro con il giornalista Alain Elkann, che presenta il romanzo “L’equivoco”, mentre in serata è intervenuto anche Pietrangelo Buttafuoco, con il suo “L’ultima del diavolo”. Lunedì, dopo che il forfait del ministro Gelmini ha privato la manifestazione del suo incontro di punta, l’appuntamento più significativo sarà l’incontro con il fresco vincitore del premio Chiara: i finalisti sono Marco Baliani, Paolo Cognetti e Andrej Longo. Ma la settimana proseguirà con gli incontri (tra gli altri) con Andrea De Carlo, Andrea Vitali, Flavio Caroli e Paolo Giordano,che presenterà domenica prossima il grande successo dei “La solitudine dei numeri primi”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

inaugurazione Duemilalibri 2008 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.