Altra giornata nera per le borse, Unicredit crolla del 12%

Berlusconi: «Un piano per le banche ma il sistema è solido». Fed e Bce tagliano i tassi ma non basta. Indici tutti giù

Ancora un tonfo per le borse di tutto il mondo. Milano chiude con il Mibtel a -5,72%, New York limita i danni a -2,22%. Unicredit, la banca apparsa fino ad ora più esposta, è crollata di oltre 12 punti percentuali. Fed e Bce hanno tagliato di mezzo punto il costo del denaro ma la misura non ha influito più di tanto sull’andamento generale degli indici.

Il presidente Berlusconi ha annunciato nella serata di oggi, mercoledì 8 ottobre, un piano di salvataggio nazionale che dovrebbe garantire un atterraggio morbido agli istituti in difficoltà, in primis Unicredit, riaffermando di credere nella solidità del sistema economico italiano. L’Ecofin ha praticamente dato il via libera agli interventi statali per nazionalizzare (in Gran Bretagna) o salvare le banche.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.