Apollo 11: Missione vittoria

Varese ha un aperitivo che ha vinto il Grand Prix Brand Identity di Pubblicità Italia per la sua nuova e originale immagine in bottiglia

Pirola è molto felice di annunciare che Apollo 11, l’aperitivo creato da Piero Pirola nel 1969 per festeggiare il primo passo dell’uomo sulla Luna, ha vinto il Grand Prix Brand Identity di Pubblicità Italia per la categoria Design System, un premio importante organizzato da una delle più prestigiose ed autorevoli testate di comunicazione presenti sul mercato italiano. Il riconoscimento è stato conferito nel corso della cerimonia che si è tenuta il 27 ottobre a Milano.

Per i non addetti al settore della comunicazione e ai suoi linguaggi, si potrebbe sintetizzare il significato del Grand Prix come segue: “che Apollo 11 è buono, Varese lo sa dal 1969; che ha un’anima raffinata ed esclusiva, da oggi lo sa tutta Italia”. Un bel traguardo per Pirola che ha scelto di dare fiducia a questo prodotto ormai entrato nel costume e nelle abitudini della città di Varese, intraprendendo la strada dell’imbottigliamento, con conseguente e complessa stabilizzazione della ricetta, così da offrire l’esperienza Apollo 11 anche fuori dalle sue pasticcerie, come consumo a casa o gradito regalo.

Pirola coglie l’occasione del Grand Prix per ringraziare Bsk, agenzia di comunicazione di Varese, per aver saputo esaltare l’anima ottimista e raffinata di Apollo 11, trasferendo i suoi valori di originalità, festa, qualità e autogratificazione in un’identità forte e distintiva, a partire dall’originale bottiglia quadrata dallo stile molto “beauty&design”, alla confezione regalo componibile, alla polo rosa “Varese on the moon”. Un sodalizio quello tra Pirola e Bsk che ha scritto una nuova importante tappa nella storia di Apollo 11, portandolo alla ribalta dello scenario italiano.

Pirola ringrazia anche tutto il team, squisitamente varesino, che Bsk ha selezionato ed unito per lavorare a questo progetto: dalla cartotecnica Prealpi di Castiglione Olona, per la realizzazione della raffinata confezione regalo in cartone, alla distilleria Rossi d’Angera, per l’attività di imbottigliamento della ricetta segreta di Apollo 11. Un team di qualificati professionisti locali che ha dimostrato quanto il giusto mix di competenze, passione ed affiatamento può portare un prodotto di nicchia, ancorato al proprio territorio, a competere, distinguersi e vincere sui brand più affermati e conosciuti.

Una bella conquista per Varese, in perfetto stile Apollo 11.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.