Apre la Fonderia delle Armi: corsi d’arte per tutti

In quella che è stata la storica sede della scuola edile una nuova realtà dedicata all’arte inaugura sabato 25 ottobre

Si chiama “Fonderia delle Armi” e si propone di trattare di arte a 360 gradi. Pittura, scultura, fotografia, incisione, ceramica tanto per iniziare, poi saranno dedicati corsi a tutte le attività creative. La sede è un edificio storico, in piazza Baj a Gurone, che per quasi cento anni ha ospitato la famosa scuola edile. Cinque grandi aule «Che sembrano nate per ospitare corsi d’arte» spiega Stefano Volpe, scultore e docente, che insieme a Giuseppe D’Elia ha intrapreso questa importante sfida. «L’idea, come spesso accade, è nata per una serie fortunata di eventi. Il collega D’Elia cercava un luogo più adatto per tenere i corsi d’arte e la cooperativa che gestisce l’edificio, propendeva a una destinazione che non snaturasse la natura scolastica. Rifiutando l’offerta di banche e attività commerciali ha accolto molto bene la nostra proposta».

Così l’idea si concretizza e dopo di mesi di lavori di sistemazione sabato 25 ottobre apre al pubblico dando il via ai corsi dalle 15.00 alle 19.00 e domenica dalle 10.00 alle 19.00. Per potersi iscrivere ai corsi è possibile contattare la Associazione culturale Bianco Nero (tel 3487115834).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.