Arriva il distributore automatico di latte crudo e naturale

Sabato 11 ottobre alle 10 l’inaugurazione in piazza Ghiringhelli (mercato)

Arriva anche a Cardano il distributore automatico di latte crudo e naturale: si trova in piazza Angelo Ghiringhelli (il piazzale del mercato) e sarà inaugurato sabato 11 ottobre alle ore 10.00 alla presenza delle autorità e dei rappresentanti dell’azienda agricola “De Bernardi” di Busto Arsizio che fornirà quotidianamente di latte il distributore automatico. Il latte crudo sarà in vendita al prezzo di 1 euro al litro, come già succede in diverse città e Comuni della nostra zona.

Inoltre, domenica 12 ottobre in occasione della manifestazione “Autunno Cardanese”, il distributore automatico di latte crudo e naturale verrà presentato alla popolazione con una serie di iniziative promozionali: l’assaggio gratuito di latte crudo, per la gioia dei più piccini la presenza dei vitellini, testimonial d’eccezione del latte crudo direttamente dalla fattoria, infine nel pomeriggio (alle 16.30) la dimostrazione casearia “Il formaggio lo faccio io”.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’amministrazione comunale cardanese (in particolare, l’assessorato alle attività produttive) e l’azienda agricola “De Bernardi” di Busto Arsizio, che fornisce già altri Comuni in provincia di Varese. Il distributore di piazza Ghiringhelli sarà attivo 24 ore su 24 e offrirà latte crudo e naturale al vantaggioso prezzo di 1 euro al litro: basterà portarsi una bottiglia da casa (o acquistare la bottiglia di vetro disponibile al distributore) e riempirla di latte. Ma si potrà anche solo bere un bicchiere di latte “alla spina” direttamente al distributore.

Per latte crudo s’intende quel latte allo stato naturale prima che venga pastorizzato, sterilizzato e confezionato: è latte crudo, intero, genuino, che non ha subito trattamenti termici. E’ saporito, cremoso, gustoso e con tante vitamine. Oltretutto l’igiene è garantita: la vendita infatti può avvenire solo se il latte rispetta le norme  sanitarie indicate dalla Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia. Il rifornimento dalla fattoria sarà giornaliero e anche i controlli sanitari saranno periodici.

«Si attua così anche a Cardano al Campo – spiega l’assessore con delega alle attività produttive Enrico Tomasini – la cosiddetta “filiera corta” (dalla mucca alla bottiglia) a tutto vantaggio dei cittadini-consumatori con una serie di benefici a cascata anche per la collettività: meno consumi di carburante, meno rifiuti prodotti, meno inquinamento, ma anche più risparmio in tempo e denaro, più salute, più rispetto per l’ambiente in generale». Da parte sua l’amministrazione contribuirà a non sprecare materiale e risorse primarie per produrre nuovi imballaggi, mentre i cittadini potranno fare la loro parte bevendo latte fresco “alla spina” e sostenendo un’economia intelligente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.