Arriva l’Alghero, Varese non distrarti

Domenica alle 14,30 i biancorossi ospitano i sardi. Assenti Dos Santos e Milanese, Crocetti in forse. Fascetti compie settant'anni e non dimentica il suo "casino organizzato"

Il Varese è salito sul treno buono e non vuole scendere, l’Alghero è alla ricerca di punti importanti per abbandonare le zone basse della classifica. C’è aria frizzante in vista della partita che domenica alle 14,30 vedrà di fronte biancorossi e sardi sul prato del Franco Ossola: troppo importanti i tre punti per entrambe le squadre per pensare a una gara ingessata.

Il Varese arriva all’appuntamento forte dei sette punti conquistati nelle ultime tre partite, quelle della gestione Sannino che ha portato in dote anche il primo successo esterno colto a Pizzighettone. Come al solito però non si può dormire sugli allori, tanto più che la squadra del presidente Rosati potrebbe fare a meno di Lorenzo Crocetti (nella foto) che con il Pice ha realizzato il secondo gol in campionato. Il bomber ha un problema muscolare e lo staff medico deciderà all’ultimo momento se potrà essere utilizzato al fianco di Stefano Del Sante, il quale nelle ultime cinque partite ha segnato quattro reti e rappresenta lo spauracchio principale per l’Alghero. Con Del Sante potremmo forse rivedere Paolo Grossi, dal momento che l’attacco è un po’ sguarnito dopo la cessione di Di Maio.
Chi dovrà per forza accomodarsi in tribuna è la coppia di centrali Dos Santos-Milanese: i due difensori stanno recuperando dai rispettivi infortuni ma non saranno del match. Davanti a Moreau giocheranno quindi ancora Camisa e Bernardini che si sono ben disimpegnati nella partita con il Pizzighettone.
Gli ospiti arriveranno a Masnago con la consapevolezza che la panchina di mister Giorico appare in bilico. I sardi dovranno rinunciare all’attaccante Piredda ma per il resto la squadra giallorossa sarà al completo e gente come il bomber Frau (autore dell’unico gol nell’1-3 interno subito dal Canavese) o il capitano Zitolo non devono essere sottovalutati. Nella partitella infrasettimanale si è messo in luce Orlandi che si gioca una maglia da titolare.

Intanto, tra i riflessi della storia biancorossa registriamo con piacere i 70 anni di un grandissimo allenatore, Eugenio Fascetti. Intervistato per l’occasione dalla Gazzetta dello Sport, il condottiero del "Miracolo a Varese" risponde così al giornalista Giuseppe Calvi che gli chiede se in carriera fosse stato vittima di giochi sporchi: «Nessuno riuscirà a togliermi dalla testa che al mio Varese fu impedito di salire in A: era l’82, gioco di qualità eccezionale, a mille all’ora. Qualcuno si riveda Sampdoria-Varese e Lazio-Varese e capirà che la mia squadra fu stoppata, perchè era stato deciso che non doveva conquistare la promozione. Peccato, perchè in A, con quel gruppo, avrei dato fastidio a tutti». Ogni commento ulteriore, ci pare superfluo.

Varese – Alghero (possibili formazioni)

Varese: Moreau; Pisano, Camisa, Bernardini, Silva; Tripoli, Gambadori, Casisa, Lepore; Grossi (Crocetti), Del Sante. All. Sannino.
Alghero: Zani; Tedde, Calistri, Borghese, Tarantino; Guaita, Gavioli, Sogus, Zitolo; Frau, Orlandi. All. Giorico.
Arbitro: Corradini di Macerata (Ridolfi e Serpilli).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.