Atm, i Cobas chiedono dell’amministratore delegato

In un comunicato i sindacati si dichiarano non soddisfatti delle recenti affermazioni del presidente Elio Catania, dopo i disservizi di lunedì

I sindacati chiedono ancora le dimissioni dell’amministrazione delegato di Atm, Elio Catania. L’A.L.Cobas-Cub Trasporti non è soddisfatto della gestione del servizio, ma soprattutto delle uscite del manager. “Ordina a tutti i dipendenti di chiedere scusa ai cittadini milanesi per i disagi subiti nella giornata di ieri – si legge in un comunicato dei sindacati -. Catania, quindi, non si prende alcuna responsabilità in qualità di Presidente ATM, e la riversa sui suoi predecessori e soprattutto sul personale che nulla può per contrastare le politiche di destrutturazione del servizio pubblico e in particolare della manutenzione dei mezzi, materiale rotabile, reti e infrastrutture. Eppure la sua politica aziendale è la stessa di dieci anni fa’, e punta alla salvaguardia dell’immagine aziendale e all’aumento dell’orario e della flessibilità dei lavoratori ATM come unica “soluzione” alla carenza manutentiva”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.