Autoarticolato perde il carico

Intervento dei vigili del fuoco di Busto Arsizio. Il veicolo, proveniente dalla Spagna, trasportava un grande trasformatore elettrico

Verso le 14.30 di oggi giovedì 16, un autoarticolato ha perso il proprio carico bloccando il traffico sulla provinciale 527 appena fuori dall’abitato di Busto Arsizio (la foto è del lettore "Volpino"). Ci sono state notevoli ripercussioni sul traffico che percorre ogni giorno l’importante arteria, che da Busto porta a Lonate Pozzolo e prosegue poi verso il ponte sul Ticino e la provincia di Novara. L’incidente è accaduto quando il mezzo pesante stava affrontando una delle numerose rotonde che regolano il traffico ai vari incroci e quasi in corrispondenza del primo cavalcavia delle FNM. Il veicolo, proveniente dalla Spagna, trasportava un grande trasformatore elettrico trifase pesante oltre 5000 kg, che a causa della rottura dei sistemi di ancoraggio che lo fissavano al cassone del rimorchio, ha sfondato la sponda laterale precipitando sulla strada, sfiorando un ‘auto con due persone anziane a bordo, che hanno assistito impietrite alla scena. Solo la fortuna ha voluto che in senso opposto al camion, non transitasse in quel momento nessun altro veicolo.

Scattato l’allarme, sul posto si è diretta un’autopompa dei Vigili del Fuoco di Busto – Gallarate, mentre dal Comando di Milano veniva fatta partire un’autogru per sollevare il pesante ingombro.

I pompieri di Busto però, mentre attendevano la gru, riuscivano a smontare in vari pezzi il trasformatore e con l’aiuto di un muletto di una vicina fonderia, lo spostavano dalla sede stradale ripristinando così la circolazione, facendo defluire pian piano le lunghe code che si erano sviluppate nei due sensi di marcia. Sul posto, anche una pattuglia della Polizia Locale che ha effettuato i primi rilievi per stabilire se vi siano oltre alle cause accidentali, anche responsabilità del conducente del veicolo pesante. L’intervento dei pompieri, è terminato attorno alle 15.30-

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.