Bar a prezzi bloccati, Confesercenti aderisce

I prezzi nei locali convenzionati saranno fermi fino a giugno 2009. Chi aderirà all'iniziativa avrà un marchio in vetrina

I bar aderenti a Fiepet- Confesercenti terranno i prezzi bloccati fino a giugno 2009. E’ questa la decisione adottata dalla giunta dell’organizzazione, riunitasi il 15 ottobre a Roma, per dare una risposta all’allarme lanciato recentemente da Mister Prezzi sull’ aumento di alcuni prodotti commercializzati proprio dai bar.

Iniziativa che vede in prima linea anche i bar FIEPET della provincia di Varese, visto che già nel giugno 2008, grazie ad un accordo raggiunto con le associazioni dei consumatori , gli esercizi pubblici FIEPET si erano impegnati a non aumentare i prezzi in previsione dei mondiali di ciclismo che si sarebbero tenuti a settembre.

Come sottolinea il Presidente provinciale FIEPET D’Errico, per i nostri esercizi pubblici si tratta di una proroga ad una iniziativa che ci ha visto protagonisti sin dal giugno scorso. E’ l’ennesima prova di responsabilità, continua D’Errico, di una categoria da sempre abituata a calmierare i prezzi per andare incontro alle esigenze della clientela, soprattutto in un momento di così grande difficoltà per l’economia in generale e per le famiglie in particolare.

Alcuni aumenti ci sono stati-ammette D’Errico, in linea con la dichiarazione del Presidente nazionale FIEPET Anigoni – ma sono stati “fisiologici” per fronteggiare gli incrementi dei costi di produzione (utenze, affitto, materie prime, ecc.), e di una tassazione sempre più oppressiva.

Cerchiamo, conclude D’Errico, di fronteggiare questa situazione di crisi in maniera propositiva, grazie al dinamismo che da sempre contraddistingue la categoria.

Gli esercizi che aderiranno all’iniziativa saranno facilmente individuabili, grazie ad un marchio applicato sulle vetrine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.