Busto, Sacconago e Borsano “sulla linea del fuoco”

Differenti episodi degli ultimi mesi e settimane, non facilmente ricollegabili, hanno preceduto l'incendio dell'auto del sindaco domenica: in comune la volontà di distruggere con le fiamme

Il rogo dell’auto del sindaco Gigi Farioli domenica a Sacconago, oltre che un segno di spregio per l’istituzione e per tutta la comunità, avvenuto com’è durante la Santa Messa d’accoglienza del nuovo parroco, non è una prima assoluta in fatto di incendi, di questi tempi dalla tanica facile. Un’altra auto che era stata data alle fiamme recentemente era quella di un dj, bruciata la notte fra domenica e lunedì della scorsa settimana fuori da un noto locale notturno cittadino. Modalità molto simili, ma si fatica a concepire una facile connessione tra un atto maturato con ogni probabilità per ragioni puramente personali e quanto avvenuto all’indirizzo del sindaco.

Anche la frazione di Sacconago e la vicina Borsano avevano avuto la loro parte di problemi, sia pure a malapena avvertibili, con i piromani. Nelle prime ore del 3 luglio scorso in una traversa di via Ferrer una mano ignota ha dato fuoco, probabilmente con una molotov rudimentale, ad un mucchio di cartone e rifiuti ingombranti lasciato fuori da un condominio in attesa di essere ritirato da Agesp. In seguito si è avuta, particolarmente nel mese di settembre e fino ai primissimi giorni di ottobre, una serie di incendi di recinzioni di cantieri, sembra causate da più persone. Bravate da ragazzi? Estorsioni da malavitosi? Anche qui è mistero, l’unico trait d’union certo è il fuoco, dal fascino ipnotico e mortale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.