Busto si prepara ad accogliere il suo nuovo prevosto

Ad accogliere monsignor Franco Agnesi alla stazione Nord sarà il sindaco; un corteo lo accompagnerà in Santa Maria e San Giovanni

Dopo il saluto e il ringraziamento a monsignor Livetti di domenica scorsa, la città si prepara ad accogliere ufficialmente Monsignor Franco Agnesi, il suo successore alla guida della parrocchia di San Giovanni, con una manifestazione molto intensa che è stata predisposta dall’Amministrazione Comunale e dalla parrocchia con la regia di don Alberto Lolli e la preziosa collaborazione dell’oratorio San Luigi e di realtà private del territorio.

Nel pomeriggio di sabato 4 ottobre il nuovo prevosto arriverà a Busto a bordo di un treno delle FNM, accompagnato da un gruppo degli ex-parrocchiani di Cesano Boscone: alle 16.30 circa il sindaco Gigi Farioli lo accoglierà alla stazione di via Monti.

Le note del Corpo Musicale Pro Busto accompagneranno il sacerdote e il sindaco sul piazzale della stazione, dove è previsto un momento di festa con i canti dei bimbi della scuola dell’Infanzia S. Anna e del coro Bimbincanto diretto da Hilde Policarpo.

I bimbi, che sventoleranno garofani bianchi e rossi e lanceranno petali colorati gentilmente offerti dai fioristi dell’Ascom, apriranno poi il corteo a cui prenderanno parte il sindaco, il prevosto, le autorità civili, religiose e militari e tutti i cittadini che vorranno partecipare alla festa.

Il corteo attraverserà piazza Plebiscito e precorrerà via Dante fino a piazza Santa Maria. Qui si fermerà per permettere a monsignor Agnesi di entrare nel santuario di Santa Maria per una preghiera personale di affidamento alla Madonna. Verso le 18 si riprenderà il cammino verso piazza San Giovanni, dove il sindaco darà il benvenuto ufficiale della città al nuovo prevosto.

La manifestazione si concluderà alle 18.30 con la solenne concelebrazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.